APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Roccadaspide. I benefici del biologico, intervista agronomo Gennaro Gorrasi Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

IL TITOLARE DELL'ATTIVITA' "LA FARMACIA DELLE PIANTE" SPIEGA PERCHè UTILIZZARE PRODOTTI BIO IN AGRICOLTURA

Roccadaspide. Oggi cresce l’attenzione verso un’alimentazione salutare nel rispetto  dell’ambiente, questo sta riportando l’agricoltura un passo indietro e l’industria un passo avanti con la produzione di prodotti biologici per la difesa delle piante.  Abbiamo affrontato l’argomento con l’agronomo Gennaro Gorrasi  titolare dell’attività “La Farmacia delle piante”, situata a Serre nel comune di Roccadaspide.

Mai come in questo momento di emergenza sanitaria dettata dal Covid-19, sarebbe più opportuno utilizzare per gli agricoltori, i prodotti biologici. Dottore ci spieghi il perchè?

” Alla luce di quanto successo con la diffusione del  Covid-19  il prodotto biologico è quello che ci proietta necessariamente verso il futuro. Buona parte dei prodotti convenzionali irritano le mucose polmonari. Tutti sapete che il virus attacca le mucose polmonari. Quindi vi lascio immaginare che significa subire entrambi per la salute dell’uomo. A maggior ragione, oggi  dobbiamo convincerci ad  utilizzare questi nuovi metodi, che in altre regioni sono ampiamente diffusi,  prodotti meno invasivi e più naturali”.

In questo ultimo anno  cosa è cambiato per il biologico?

“A livello nazionale è cambiato già tanto: il biologico sta prendendo sempre più piede, ma anche a livello locale.  Anche stamattina, sono arrivati degli agricoltori inconsapevoli di avere utilizzato prodotti bio, a volte conviene non spiegare perchè sono prevenuti sul settore bio, mi hanno detto che dopo tanti anni, dopo avere fatto trattamenti, loro si potevano sedere a tavola senza problemi, senza nausee, senza affanni. Questo mi rallegra, vuol dire che anche i nostri agricoltori che per la maggioranza sono persone anziane, stanno capendo che bisogna andare in questa direzione. Il fatto che arrivano da me con le bottiglie in mano a dire di volere questo prodotto, non un altro, mi gratifica tanto”.

E l’industria, rispetto a questa cultura del biologico come si sta muovendo?

“Inizialmente l’industria nel settore della difesa è rappresentata ancora in buona parte dalle multinazionali, che all’inizio non erano tanto propense verso il bio. Allo stato attuale si stanno adeguando. Un’azienda leader del settore bio, è un’industria delle nostre zone, si tratta della Fertenia di Bellizzi, si sta muovendo a pieno campo insomma. E’ un’industria che lavora su tutta Europa e anche in Paesi extraeuropei. I prodotti possono facilmente controllare le patologie che si possono manifestare sulle piante. Quindi non abbiamo grandi problemi come era un tempo. allora era difficile fare bio. Adesso, non lo fa chi non vuole farlo”.

Quali sono le patologie più diffuse nel nostro territorio?

“Le patologie più diffuse sono quelle che riguardano l’olivo e la vite. Vorrei soffermarmi sui prodotti dell’orto, perchè  sull’ulivo e sulla vite conosciamo già tutti i problemi, l’ortiva interessa anche il professionista che lo fa per hobby. Fino all’avvento del bio, questi piccoli orti venivano trattati con gli stessi prodotti utilizzati nel convenzionale. L’unica differenza era nel quantitativo di prodotto venduto.  Erano gli stessi principi attivi. Mi sono mosso anche su questo perchè non era possibile dare questo genere di prodotto a persone che non erano esperte: mettere mano a prodotti velenosi, non era corretto. Oggi, anche a chi fa il piccolo orto, consiglio una miriade di prodotti naturali e quindi tranquillamente puoi produrre le ortive. Le tratti oggi e dopo un paio di giorni, possono essere raccolte senza problemi”.

Quindi diciamo che chi decide di fare un orto per hobby utilizzando questi prodotti ha la certezza di prodotti sicuri 

“Sono prodotti buoni, sani, sicuri e forse esteticamente meno belli di quelli che vengono proposti sui banchi del supermercato,  ma si ha la certezza di aver portato a casa, ai familiari, un prodotto sicuro. Oggi abbiamo bisogno di questa sicurezza”.

Uno dei motivi importanti per l’utilizzo del biologico è anche quello di allentare il fenomeno dei tumori,  l’uso improprio di prodotti negli anni scorsi, ha portato anche la diffusione di questa patologia. Lei è uno di quelli che ha sempre creduto in questo, però durante questo percorso di promozione del biologico non è stato sempre sostenuto nel migliore dei modi.

“Purtroppo si. Non ho avuto un grande sostegno soprattutto mi riferisco a chi doveva sostenermi, a chi mastica la materia, agli enti istituzionali. Probabilmente ci hanno creduto poco o è stato sottovalutato l’impatto del fitofarmaco sui tumori. Non lo so. Mi auguro solamente che alla luce di quanto è successo, e di quello che stiamo vivendo, nel futuro ci sia una maggiore attenzione anche da parte loro, nel portare avanti questa battaglia di evoluzione agronomica nel nostro comprensorio”

Allora che dire: utilizziamo il biologico che sicuramente ne guadagneremo in salute e in qualità

“Certamente. Dobbiamo impegnarci tutti a fare questo tipo di coltivazione”.

 

convergenze

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker-2

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Ambiente

sversamento abusivo malnome

Albanella. Letame nel Malnome: sopralluogo carabinieri Forestale e avvio indagini

Albanella. Il torrente  Malnome sversatoio per letame e rifiuti: i carabinieri Forestale hanno proceduto con un sopralluogo avviando le indagini.  Dopo la denuncia […]

gigivicinanzacisal3

Controlli scarichi fuorilegge fiume Sarno, Vicinanza: “Disinteresse amministrazioni”

Sarno. “I controlli sugli scarichi fuorilegge direttamente sul Sarno sono un segnale positivo. Mi lasciano perplesso, invece, le dichiarazioni del […]

Primo Piano

squadra liguori alfredo

Comunali 2021 Battipaglia: Alfredo Liguori candidato a sindaco

Battipaglia. E’ stata presentata questa mattina, presso il Centro sociale,  la candidatura a sindaco di Alfredo Liguori, già primo cittadino […]

bagini sindaco

Albanella. Servizio raccolta rifiuti: pagati stipendi luglio e agosto ai dipendenti

Vertenza Rsa e Comune di Albanella: l’ente ha proceduto in queste ore al pagamento degli stipendi arretrati relativi ai mesi […]

Roccadaspide

comunità montana roccadaspide

Roccadaspide, non riceve cassa integrazione: operaio batte cassa comunità montana

Roccadaspide. Non riceve la cassa integrazione salariale operai agricoli per tre mesi nel 2014, non riconosciuta a suo tempo dall’Inps: […]

castagneti

Roccadaspide, strade impraticabili: castanicoltori ottengono messa in sicurezza

Roccadaspide. Buche profonde e strade impraticabili: a insorgere sono i castanicoltori, che hanno fatto richiesta al Comune di Roccadaspide, retto […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada