APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] M5S in ospedale a Eboli, Ciarambino: “Gravi carenze igieniche e di personale” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Eboli. “Gravi carenze igienico sanitarie, personale in numero ridotto rispetto al reale fabbisogno della struttura, infiermieri costretti a svolgere anche le mansioni degli operatori socio sanitari”: questo il resoconto del tour all’interno dell’ospedale di Eboli da parte della consigliera regionale del “MoVimento Cinque Stelle” Valeria Ciarambino. Ad accompagnarla, il consigliere regionale pentastellato Michele Cammarano e i deputati del M5S Virginia Villani e Cosimo Adelizzi. Un resoconto, che ha visto anche l’annuncio di un incontro presso il Ministero della Salute per discutere dell’attuale Piano ospedaliero, presentato questo pomeriggio nell’ambito del corso di formazione promosso dall’organizzazione sindacale Fisi, coordinata dal segretario generale Rolando Scotillo, e dal “Comitato per la salute pubblica del cittadino della Valle del Sele e del Calore”, presieduto da Rosa Adelizzi. Al centro del dibattito, tenutosi presso la Sala Megrella del Complesso monumentale di San Francesco a Eboli, la questione “Piano ospedaliero campano, tra chiusure di servizi e nuove proposte”. All’incontro ha presenziato in mattinata anche il vicecoordinatore della Lega, Mariano Falcone. 

“Il presidio ospedaliero di Eboli – ha dichiarato la consigliera Ciarambino – è importante punto di riferimento del territorio. Ci sono dei reparti che sono delle vere e proprie eccellenze, ma oggi abbiamo voluto accendere i riflettori su quelle che sono le criticità della struttura. C’è una carenza molto grave di personale medico-infermieristico. Il direttore di presidio era presente, ci ha confermato che hanno adottato le procedure di mobilità, che però non sono ancora andate a buon fine. Su questo fronte ci muoveremo, facendo un approfondimento con il direttore generale dell’Asl. Bisogna scorrere le graduatore e attivare i concorsi, non si può immaginare di far funzionare un ospedale facendo fare straordinari abnormi al personale”. Ciarambino punta il dito anche contro la situazione igienico-sanitaria della struttura, in particolare del Pronto soccorso ebolitano. “Ho trovato, e contestualmente segnalato al direttore di presidio – afferma – una situazione che non è degna né di un Pronto soccorso né di un ospedale. I bagni non erano puliti, addiritura mancava la carta. Ho chiesto una relazione in merito alla certificazione di pulizia che si fa, in quanto la ditta di pulizie è esterna e la paghiamo noi e dunque è impensabile trovarsi di fronte ad una situazione del genere”. Valeria Ciarambino parla poi dei fondi per l’edilizia sanitaria messi a disposizione delle Regioni. “In Campania – spiega il consigliere pentastellato – stando a quanto accertato dalla Corte dei Conti, non siamo stati in grado di spendere questi fondi per le nostre strutture sanitarie. Di 1 miliardo e 700.000 euro, abbiamo speso in vent’anni circa 500 milioni mentre in alcuni presidi mancano ancora strutture tecnologiche importanti”.  Si parla poi dei tetti di spesa: “Esistono e le Asl le hanno rispettate. L’Asl di Salerno però no, ha sforato spendendo anche il budget delle altre Asl a tutto vantaggio di due grando laboratori che fanno capo a delle multinazionali”. Altro punto toccato dalla consigliera Ciarambino, strettamente correlato all’argomento oggetto del dibattito, è la situazione degli ospedali campani, in particolare i Dea di I livello. “Se si definisce un ospedale Dea di I livello – spiega Ciarambino, riferendosi in particolare al caso dell’ospedale di Roccadaspide – i servizi non possono essere “spacchettati” su tre diversi presidi. E’ solo un espediente per mantenere le strutture e non chiuderle, ma sicuramente non è il modo migliore per garantire l’assistenza al cittadino”.

“Un bell’incontro  – ha dichiarato soddisfatto il segretario Scotillo – che ha fornito risposte a tutte le nostre domande. Il piano ospedaliero penalizza strutture e popolazioni in territori disagiati. Abbiamo messo in luce le difficoltà degli operatori sanitari, abbiamo denunciato le condizioni del personale e delle strutture, della programmazione dei posti letto in provincia. La colpa è del commissario ad acta e abbiamo dunque chiesto un intervento governativo. M5S e Lega hanno risposto al nostro appello e hanno programmato un incontro al Ministero della Salute per cercare di individuare insieme delle soluzioni. Particolare attenzione – continua Scotillo – è stata data alla rete di assistenza per le donne in gravidanza e ai percorsi di nascita, con un’analisi approfondita della ripartizione dei posti letto ospedalieri per come operato dal D.c.a n. 103/2019 (Piano Ospedaliero campano) e delle criticità riscontrate nella più equa distribuzione degli stessi a livello, della Piana e della Valle del Sele e del Calore rispetto agli altri ambiti territoriali. Per quanto riguarda i punti nascita il Comitato ha presentato un proposta che sarà presentato al sottosegretario alla salute pubblica”.

 

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

chiesa_gromola

Capaccio, suicida a 22 anni: domani i funerali

Capaccio Paestum. Si terranno domani alle 15.30 i funerali di A.D.A., il 22enne che questa mattina si è suicidato presso […]

porto_agropoli_salerno

Tragedia in mare ad Agropoli: muore annegato 15enne

Agropoli. Tragedia nel pomeriggio di oggi al porto di Agropoli. Un quindicenne del posto  è annegato mentre faceva il bagno. […]

Primo Piano

poligono eboli

Eboli. Tragedia al poligono il 22enne di Capaccio si è suicidato

Eboli. Suicidio con un colpo di pistola in bocca: questo il risultato degli accertamenti effettuati dai carabinieri di Eboli diretti […]

ambulanza

Capaccio. Si suicida donna in bagno

Capaccio Paestum. Suicida nel bagno di casa. Il fatto è accaduto questo primo pomeriggio intorno alle 15 a Capaccio Scalo.   Si […]

Sanità

sir torre orsaia

[VIDEO] Sir Torre Orsaia, al via nuovo progetto per gli ospiti

Torre Orsaia. Una coltivazione di nocciole per aiutare i malati psichiatrici a riappropriarsi della propria vita contribuendo nello stesso tempo […]

donazione sangue

Albanella, domenica è la “Giornata del dono del sangue”

Albanella. Si terrà domenica 21 luglio, dalle 8 alle 12.30 presso il piazzale del poliambulatorio di Albanella, la “Giornata del […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada