APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Esondazione Sele: la rabbia del sindaco Voza:”Regione e Genio civile vergognatevi” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

L'amministrazione chiederà lo stato di calamità, agevolazioni tasse per i cittadini

Capaccio. La rabbia del sindaco Italo Voza, per l’ennesima esondazione del fiume Sele che ha messo in ginocchio la contrada di Gromola, affidata ad una lettera inviata alla Prefettura di Salerno, al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, al Genio civile, all’Autorità interregionale di Bacino, al Parco Sele Tanagro, al presidente del consiglio Matteo Renzi e al Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina.

“Esprimiamo, insieme alle famiglie ed ai titolari delle aziende agricole e zootecniche, rabbia, sgomento ed amarezza per l’ennesima tragedia annunciata per evitare la quale chi ha competenza e responsabilità diretta non ha fatto niente. Abitazioni evacuate, aziende agricole devastate dalla totale perdite delle colture in atto, aziende zootecniche ancora una volta danneggiate.  La responsabilità è chiara e precisa e va individuata nella regione Campania, nel comportamento omissivo e burocratico del Genio Civile, nei soliti signori del NO che annoverano gli ambientalisti di mestiere i vari apparati di parchi e riserve che impediscono ogni intervento sugli argini e per la manutenzione dell’alveo fluviale. Il Sele non ha più letto ed è stracolmo di piante e vegetali di ogni tipo e di materiale pietroso e sabbioso che non viene manutentato da circa 30 anni. Invitiamo la Prefettura ed il Governo, ed anche la Magistratura Penale e Contabile, ad intervenire per accertare responsabilità ed attivare soluzioni immediate. Anche nell’emergenza siamo stati lasciati soli con i nostri volontari della Protezione Civile , liberi cittadini, le Guardie Ecozoofile dell’Associazione Fare Ambiente, il parroco di Gromola, la Croce Rosse sezione di Capaccio Paestum e un nucleo di Vigili del Fuoco e tutti quelli che, amici e parenti dei cittadini colpiti, si sono prodigati da ieri sera e per tutta la notte nel mettere in sicurezza le persone. Sono centinaia gli ettari di territorio devastato, strade , infrastrutture e reti gravemente danneggiati e non si sono avuti maggiori danni solo perché il reticolo idraulico e le idrovore a servizio del territorio, gestiti dai Consorzi di Bonifica, hanno retto e consentito il miglior deflusso delle acque evitando così di appesantire il fenomeno. Siamo, senza se e senza ma, a gridare con i nostri cittadini la nostra rabbia, la protesta, la paura per i prossimi giorni e per il futuro. Il comune di Capaccio chiederà il riconoscimento dello stato di calamità naturale ed avvierà ogni azione per dare il massimo sostegno ai propri cittadini ed alle imprese sospendendo e prorogando ogni tributo locale. Chiederemo collaborazione alle banche di credito locali per organizzare misure a sostegno. Alla Prefettura chiediamo di convocare immediatamente una conferenza dei servizi permanente al fine di sollecitare la Regione Campania ed il Genio Civile ad intervenire per la messa in sicurezza del territorio e per il finanziamento dei progetti sugli argini. E’ fondamentale che la Regione Campania, il Genio Civile, la burocrazia e la conservazione ambientalista ed integralista comprendano che sono i massimi responsabili di questa ennesima tragedia alla quale ci viene spontaneo dire: VERGOGNATEVI!”

La lettera, oltre che dal sindaco Voza è stata firmata anche da Gianfranco Diacono, presidente del comitato Hera Argiva, Vincenzo Fraiese, presidente del Consorzio di bonifica Sinistra Sele, Vito Busillo, presidente del Consorzio di bonifica Destra Sele, e Nicola Palma, presidente della Coldiretti Destra e Sinistra Sele.

gromola 1

gromola 4 gromola2 gromola3 sele esondato

 

 

 

 

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

polizia municipale

Vallo della Lucania. Macellaio ferito, sindaco:”Salvato grazie intervento vigili urbani”

Vallo della Lucania. Si recide accidentalmente l’arteria femorale all’altezza dell’inguine con un coltello: giovane macellaio finisce in ospedale. Il sindaco […]

cardarelli

Albanella. Il cuore della 17enne, vittima di un incidente, si è fermato

Albanella. Il cuore della diciassettenne albanellese  si è fermato. Nella tarda mattinata di oggi si è spezzato anche l’ultimo filo […]

Primo Piano

Ospedale-Battipaglia-Eboli-Cariello-Scotillo-768x672

Capaccio. Eseguita autopsia operaio morto in azienda: probabile malore

Capaccio Paestum. E’ stata eseguita ieri all’ospedale di Battipaglia l’esame autoptico sul corpo dell’operaio di origine indiana morto in un’azienda […]

castello di altavilla silentina

Querelle Castello Altavilla, sindaco Marra: “Comune non ha competenza”

Altavilla Silentina. “Il Comune non ha nessuna competenza sul castello normanno di Altavilla Silentina. L’ente non ha le risorse per un’acquisizione […]

Webp.net-gifmaker-4

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada