APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Bonus vacanze: a Paestum non tutte le strutture turistiche li accetteranno Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

LA PROSSIMA SETTIMANA GLI OPERATORI DEL CONSORZIO TURISTICO "PAESTUM IN" SI INCONTRERANNO PER STILARE LA LISTA DI CHI ACCETTERA' BUONI VACANZA

gente in spiaggia

Capaccio Paestum. Il bonus vacanze rischia di essere un enorme flop. L’iniziativa, che fa parte del “Decreto Rilancio”, offre un contributo fino a 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed and breakfast in Italia, fino al prossimo 31 dicembre. Un incentivo che fa sicuramente gola ai turisti, ma che rappresenta un’arma a doppio taglio per le attività ricettive. Lo sconto da applicare agli ospiti, infatti, sarà sì rimborsato ma non sottoforma di contributo economico all’albergatore, bensì come credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione mediante modello F24, utilizzando il relativo codice tributo (6915).

Riguardo la tematica la nostra redazione ha fatto un approfondimento con alcuni operatori turistici  per capire come, ad esempio, questo bonus sarà utilizzato nella città turistica di Capaccio Paestum. 

IN GENERALE LA TENDENZA E’ DI NON ACCETTARE I BONUS 

In pratica – spiega Pino Greco, presidente del Consorzio albergatori di Paestum “Paestum in” i rimborsi saranno effettivamente erogati nel 2022, sui redditi del 2021. Ad oggi, complice già la situazione complicata a livello di prenotazioni, anche perché si parla di una stagione turistica che comprende solo luglio e agosto, quasi nessuno degli albergatori che aderiscono al Consorzio ha manifestato la volontà di voler accettare i buoni vacanza. Ho inviato comunicazione agli operatori turistici  per capire in quante strutture, effettivamente sarà possibile spenderli e martedì abbiamo una riunione con tutti i consorziati proprio per discutere della vicenda“.

Su dieci richieste di prenotazione – spiega Alessandro De Santis, titolare dell’Hotel Poseidonia Marequattro riguardano la possibilità di utilizzare il bonus vacanza. Noi abbiamo deciso di non accettarlo e questo non ha influito negativamente sul numero di prenotazioni che abbiamo registrato. Accettare il bonus vorrebbe dire, per noi albergatori, accumulare cifre consistenti che ammontano a diverse migliaia di euro. A fine stagione, poi, dovremmo inoltrare la richiesta per avere la compensazione fiscale. E se una virgola è fuori posto, allora dovremmo inoltrare tutto di nuovo. Il Governo non ha ancora finito di pagare i bonus di 600 euro promessi negli scorsi mesi, che speranza potremmo avere noi albergatori?”. Per quanto riguarda invece le prenotazioni, De Santis è più ottimista: “Per luglio abbiamo avuto il boom dei fine settimana in hotel, anche se parte della clientela arriva il sabato mattina presto e pretende di andar via la domenica pomeriggio tardi. Per agosto, invece, siamo già al completo. Per settembre prevediamo un calo con la fine della stagione estiva”. 

Hanno deciso di accettarlo ma a condizione che la vacanza sia almeno di 15 giorni i gestori del camping Desiderio.Noi li accettiamo – afferma Paola Desiderio – abbiamo stabilito la regola per un minimo di 15 giorni. E’ una questione di tempi non sappiamo bene quando ci vengono rimborsati. Le richieste dei bonus comunque sono davvero tantissime “. Riguardo le prenotazioni avete subito un calo?” Luglio, sicuramente,  c’è stato un calo, il periodo più richiesto almeno da noi si stanno concentrando tutti sulle ultime settimane di agosto prima chiedevano le settimane centrali. Molti hanno ritenuto di non prenotare probabilmente anche temendo un contagio di ritorno”.  

Di diverso avviso il titolare della nuova  struttura ricettiva “Artemide Mare”, che invece hanno deciso di accettare il bonus vacanza. “Si tratta di un investimento – spiega il proprietario, Gaetano Leonee diamo al contempo la possibilità di fare una vacanza a chi altrimenti non potrebbe permettersela. La scelta ci ha premiato: a luglio e ad agosto siamo pieni“. Qualche considerazione va fatta anche sul tipo di clientela: “Per i prossimi due mesi ospiteremo esclusivamente italiani, non abbiamo avuto prenotazioni da parte di turisti stranieri che invece, negli scorsi anni, di questi tempi abbondavano. Gli stranieri che avevano prenotato hanno disdetto, anche se per settembre qualche gruppo, in massima parte tedeschi, è rimasto“.

CHI PUO’ FARE RICHIESTA DEI BONUS 

A poter fare richiesta per il bonus sono i nuclei familiari con Isee fino a 40.000 euro. L’importo del bonus erogato sarà modulato secondo la numerosità del nucleo familiare: 500 euro per tre o più persone; 300 euro per due persone; 150 euro per una sola persona. Il bonus può essere richiesto e viene erogato esclusivamente in forma digitale. Per ottenerlo è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di una identità Spid o carta d’identità elettronica 3.0. E’ possibile richiederlo tramite sito dell’Inps o l’app IO. Il bonus va utilizzato da un solo componente del nucleo familiare e speso in un’unica soluzione e presso un’unica struttura. E’ fruibile nella misura dell’80 percento sottoforma di sconto immediato per il pagamento di servizi e per il 20 percento come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi. Lo sconto applicato come “Bonus vacanze” sarà rimborsato all’albergatore sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione, o cedibile anche a istituti di credito.

Le considerazioni in merito all’iniziativa vanno fatte anche alla luce del fatto che, almeno per i prossimi due mesi, in massima parte negli alberghi italiani ci saranno esclusivamente turisti italiani. Gli stranieri, tranne qualche gruppo di “temerari” che ha prenotato per settembre, complice la paura del Covid-19 hanno preferito virare su altre mete.

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Attualità

Logo-Tandem-Bici-in-Comune

Progetto Tandem Bici in Comune, Ottati tra i vincitori di due e-bike

Ottati. Proclamati i 50 vincitori del concorso “Tandem. Bici in Comune”, promosso da Iren in collaborazione con Anci per mettere in […]

Coronavirus: tamponi e test sierologici all'ospedale San Paolo di Milano

Covid. Ad Omignano e Salento, organizzato screening di massa

Omignano. Covid, organizzato screening di massa. “Carissimi concittadini– annuncia il sindaco Raffaele Mondelli– ho preso contatti con il dottor Gallo […]

Capaccio

paestum

Capaccio. Cittadini scrivono a Borrelli:”Abusi foce dei fiumi,intervenite”

Capaccio Paestum. Imbarcazioni lungo le foci dei fiumi: un gruppo di cittadini scrive al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli dei […]

bcc aquara

Bcc Aquara, filiale di Capaccio visita i suoi clienti

Capaccio Paestum. La Bcc Aquara da sempre vicina ai propri clienti. La sera del 30 luglio scorso, presso la suggestiva […]

Primo Piano

download

Albanella. Rifiuti, società Rsa:”Ecco la verità su come stanno le cose”

Albanella. Dopo le ultime proteste del personale dell’azienda Sviluppo risorse ambientali, che gestisce la raccolta differenziata dei rifiuti per il […]

116106922_1933916833417521_3454544147209830207_o

Serre. Smaltiva illecitamente reflui bufalini: sequestri e denuncia

Prosegue l’attività di prevenzione e contrasto degli illeciti ambientali da parte dell’Arma dei Carabinieri attraverso mirati controlli finalizzati ad accertare […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada