APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Albanella. Ex stabilimento trasformato in discarica: nessuna bonifica Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Albanella. Doveva essere uno stabilimento finalizzato alla selezione delle diverse tipologie di rifiuti. Di fatto da anni è diventata una mega discarica abusiva, una vera bomba ecologica. L’azienda nasce nel settembre del 2013 in via Fravita. Nel 2014, su disposizione della magistratura, fu posta sotto sequestro. Da allora nessuna bonifica è stata effettuata per inadempienza da parte dei proprietari.

Sono circa 5000 metri cubi, i rifiuti accantonati nello stabilimento sia all’interno dei due capannoni che sul piazzale esterno. Una montagna di spazzatura costituita da materiali plastici e ferrosi, carta, pneumatici, indumenti, fili elettrici, tubazioni, vetro, cassette in legno, reti in plastica. Rifiuti speciali pericolosi e non che, una volta selezionati, avrebbero dovuto essere smaltiti per tipologia nei siti autorizzati. Nel terreno circostante all’epoca del sequestro furono rinvenuti anche materiali interrati contenenti amianto. Nei guai finirono i responsabili della struttura componenti di una società di Battipaglia. Nello stabilimento era stato realizzato un alloggio per il custode, anche questo ora fatiscente e in stato di degrado. Dalle indagini emerse che sin dall’inizio non erano state rispettate le finalità per cui era sorta l’attività produttiva. Il sequestrò scattò dopo il rinvenimento di cumuli e cumuli di spazzatura non differenziata, di fatto una discarica abusiva. Accertati gli illeciti la Procura dispose il sequestro eseguito dalla polizia municipale di Albanella, diretta dal comandante Luigi Guarracino. Contestualmente il pm titolare dell’inchiesta ordinò alla società battipagliese di procedere con la bonifica di tutte le aree interessate dal deposito illegale di spazzatura. Ad oggi la società non ha ottemperato al provvedimento della magistratura. Tonnellate di rifiuti abbandonati nello stabilimento che insiste, tra l’altro, in una zona ad alta valenza naturalistica caratterizzata dalla presenza di diverse piantagioni. Una struttura divenuta anche rifugio per cani randagi che girovagano tra i rifiuti in cerca di qualcosa da mangiare. Circa tre anni fa la Procura di Salerno dispose un altro sequestro a carico dei proprietari, nuovamente denunciati. Nel febbraio del 2018 la magistratura dispose l’ispezione da parte di un ctu affinché fosse redatta una relazione sull’a situazione in cui versa l’ex fabbrica. L’obiettivo era di quantificare la somma utile per la bonifica e la caratterizzazione dei rifiuti presenti nell’ex sito industriale. Da allora nessuna bonifica e rimozione dei cumuli di rifiuti è avvenuta nell’immobilità più totale. Il degrado e lo scempio aumenta con il trascorrere dei giorni e con esso lo stato di inquinamento di tutta l’area circostante.

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Albanella

comune di albanella

Albanella, approvati progetti utili alla collettività

Albanella. Comune approva progetti utili alla collettività. “Insieme per i più deboli”, “Il verde per tutti”, “Insieme per il museo […]

emanuele aquino

Albanella. Emanuele Aquino in finale “Giochi matematici del Mediterraneo”

Albanella. Emanuele Aquino,  11 anni alunno della prima A della scuola media di Albanella  conquista la finale dei giochi matematici […]

Ambiente

Gli effetti dell'erosione costiera

Paestum. A Ponte di Ferro fiume fagocita spiaggia per ampio tratto

Capaccio Paestum. L’erosione costiera è una delle problematiche più avvertite ormai da anni lungo la costa salernitana. Fenomeno che, in […]

mimmo santoro

Albanella. Santoro: “Sindaco Bagini chiarezza su polo Pip Sp11″

Albanella. L’associazione “Ho un sogno – movimento presieduta da Mimmo Santoro interviene sulla vicenda della realizzazione di una piattaforma di trattamento […]

Cronaca

gdf

Eboli. Gestione soldi pubblici, 22 funzionari Comune nei guai

Eboli. Su disposizione della Procura Regionale della Corte dei Conti, la guardia di finanza del comando provinciale di Salerno ha […]

torchiara

Torchiara, oggi funerali prima vittima Covid

Torchiara. Si terrà questo pomeriggio alle 17 la benedizione della salma della prima vittima Covid a Torchiara. Si tratta di Jose […]

Primo Piano

Rimini Riccione 10-03-2020 - Polizia Carabinieri Polizia Locale Municipale controlli Corona Virus Covid 19. © Manuel Migliorini - Adriapress.

Eboli. Noto professionista 55enne si toglie la vita con il fucile

Eboli.  Cinquantacinquenne si spara al torace  con un fucile nel bagno della sua abitazione. La terribile tragedia si è consumata […]

Progetto senza titolo-2

Capaccio. Immigrati nel complesso Bufalara: sgombero e denunce

Capaccio Paestum. Immigrati occupavano abusivamente i manufatti, che insistono nel complesso della Bufalara  in via  Gromola Vecchia. Questa mattina è […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada