APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Pornovendetta, deputata Bilotti: “Pene severe per i provider” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

anna bilotti

Mai più un caso come quello di Tiziana Cantone. Con questo obiettivo è stata depositata in Parlamento un’interrogazione ai ministri della Giustizia e dello Sviluppo economico, in cui si sollecita l’introduzione di nuove norme sull’utilizzo del web e sulla tutela di chi finisce vittima della gogna social. Firmataria è la deputata Anna Bilotti del Movimento 5 stelle, che ha raccolto l’appello della madre della trentenne napoletana toltasi la vita nel settembre del 2016 dopo la diffusione on line di suoi video privati. «Nelle occasioni in cui ho avuto il piacere di incontrare Maria Teresa Giglio, la mamma di Tiziana, sono sempre stata colpita dal vigore e dalla caparbietà con cui affronta il suo dolore, battendosi perché il suo esempio possa generare un cambiamento vero – sottolinea la deputata– Noi che sediamo in Parlamento abbiamo il dovere di intervenire, tramite nuove leggi che siano da argine contro questi fenomeni e facciano chiarezza sulle responsabilità». Nell’interrogazione si chiede di valutare l’estensione del termine per la presentazione della querela nei casi di reato di “pornovendetta” (recentemente inserito nel “codice rosso”) e si sollecita l’introduzione nel nostro ordinamento delle soluzioni previste nel Digital Millennium Copyright Act statunitense, che obbliga i gestori di servizi, ossia coloro che affittano i propri server e sistemi software ai criminali on line, a chiudere i rapporti con i propri clienti al fine di scongiurare accuse di favoreggiamento e associazione a delinquere. «Drammi come quelli di Tiziana Cantone sono legati a doppio filo alla irresponsabilità dei content provider e alla sostanziale impotenza delle vittime di tali abusi sul web – sottolinea l’on Bilotti – Il ripetersi di tali vicende, come è avvenuto pochi giorni fa a Napoli con la diffusione sui social di filmati che ritraggono una ragazzina appena 13enne, ci confermano che su questi temi dobbiamo ancora lavorare, con interventi di legislazione e di tutela».

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Napoli

tampone

Covid Campania, 14 nuovi casi: un decesso e 3 guariti

Napoli. Covid-19, i dati ufficiali del bollettino ordinario dell’unità di crisi della Regione Campania comunica che oggi in Campania si […]

mobilita-scuola-domanda-docenti-insegnanti-ata

Scuola, graduatorie supplenze: Campania terza per inserimento istanze

Roma. Sono 753.750 le domande per l’inserimento nelle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze pervenute entro i termini, […]

Politica

nicola_cammarano-630-2

Rofrano. Cammarano si dimette:”Questa esperienza va chiusa, e subito”

Rofrano. Il sindaco Nicola Cammarano ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica di primo cittadino. Le dimissioni sono state  protocollate […]

massimo cariello

Eboli, Cariello annuncia ufficialmente ricandidatura a sindaco

Eboli. Una candidatura messa in campo per dare continuità ad un enorme lavoro realizzato nel corso del suo primo mandato […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada