APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Caos distretti turistici, Cammarano (M5S) interroga giunta regionale Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

michele cammarano

Napoli. “L’anarchia regna sovrana in una regione come la Campania, dove alla totale incapacità di programmazione nel settore del turismo si aggiunge il caos tra distretti e poli turistici, definiti senza alcun criterio se non quello della cura del propri orticelli. Da un lato abbiamo i distretti, introdotti con decreto legge del 2011 che dà la possibilità a imprese turistiche di aggregarsi e godere di agevolazioni fiscali. Dall’altro i poli, regolati da legge regionale del 2014 che istituisce forme associative di soggetti pubblici e privati che operano nel turismo all’interno di ambiti territoriali omogenei. Ad oggi non siamo in grado di sapere quali siano le attività svolte dai distretti provinciali, se vi siano interferenze con le attività dei poli turistici regionali e se e in che maniera viene garantito il coordinamento tra le due realtà associative, ai fini di una programmazione omogenea per il rilancio del turismo e il miglioramento dei servizi offerti”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano, in un’interrogazione alla giunta.

Mentre sono in corso le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale di Salerno – sottolinea Cammarano – scopriamo un ulteriore elemento che infarcisce il caos della programmazione turistica regionale. Uno degli ultimi atti dell’ente provinciale è stato, infatti, quello di riconoscere, senza averne competenza, i distretti turistici locali, raggruppamenti di comuni, ovvero, con l’obiettivo di organizzare in modo coordinato l’offerta turistica sul territorio. Il tutto in barba alla legge regionale del 2014, che affida alla Regione lo stesso coordinamento con l’istituzione dei poli turistici locali, procedura che, a quanto pare, è ancora lontana dall’avviarsi. Nel frattempo, si continuano a misurare le performance turistiche sul mero conteggio delle presenze, senza alcun approfondimento sulla qualità dei visitatori, mentre le altre regioni ci sorpassano come valore aggiunto e come organizzazione dell’offerta. E non è un caso che la Campania sia l’unica regione italiana senza alcun piano turistico”.

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Napoli

d2d2e82a9f9294a9667957da3d627141_M

Servizi infanzia Campania, insufficiente offerta pubblica e privata

Nell’anno scolastico 2016/17 sono stati censiti sul territorio nazionale 13.147 servizi socio-educativi per l’infanzia. I posti autorizzati al funzionamento sono […]

logom5s_new

M5S, siccità 2017: “Regione distribuisca i 300 milioni euro ricevuti”

Napoli. “Dei 300 milioni di euro di danni certificati dalla regione Campania, a seguito della siccità che colpì gli agricoltori […]

Politica

Elezioni-comunali-2018-dove-e-quando-si-vota-in-Italia

Election Day: si vota il 26 maggio in 49 Comuni salernitani

Salerno. Sono 49 i Comuni salernitani al voto: le elezioni si svolgeranno il prossimo 26 maggio, in concomitanza con quelle […]

simbolo noi con l italia

Capaccio comunali. Quaglia:” Aspiranti consiglieri attendono asta”

Capaccio Paestum. Riceviamo e pubblichiamo la nota della lista “Noi con l’Italia – noi con Capaccio Paestum-Noi con Enzo Sica” […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada