APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Violenza donne, maglia nera Campania 2018: 4 i femminicidi nel salernitano Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

femminicidi salerno 2018

Sangue nel sangue, così hai chiamato la violenza che hai fatto al mio cuore, al mio corpo, ai miei sogni, alle mie speranze. Orco notturno, accusatore ingiusto, dove hai sepolto i fiori che ho raccolto per te e la canzone che da bambina ti ho dedicato? E tu Madre silenziosa serva, nemica, come t’addormenti ogni sera sapendo quel che sai e non dici? Che vale perdonarvi!? Non c’è perdono.  In terra per chi umilia la luce. Con te, padre ho perso Dio. Quando tu  mi hai voluto guardare, non ho avuto più nulla, nessuna difesa accanto a me. Da sola ho guardato il mondo. Era freddo,ostile. Ed il mio corpo era un peso grave da sopportare”. Così recita la poesia de “I quaderni delle bambine” di Maria Rita Parsi. Oggi è il 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ogni anno ci si ripete: informare, sensibilizzare l’opinione pubblica. Ma nel 2019, i dati sono inquietanti: in tutto il mondo una donna su tre subisce violenza dai 15 anni in su e il 53% evita determinati luoghi per sfuggire a spiacevoli situazioni. Stupri, molestie, discriminazioni. Ovunque. Lacrime, sangue fanno da cornice ad un problema assai diffuso. Dopo la Lombardia, il Lazio, la Campania. E’ la terza regione italiana con più femminicidi. Nella tragica classifica campana del 2018, dopo Napoli, segue la provincia di Salerno con quattro episodi:  Lin Suqing, 50 anni, trovata morta imbavagliata e svestita sul letto ad Agropoli; Violeta Mihaela Senchiu, 32 anni, bruciata viva per futili motivi con crudeltà e predeterminazione dal suo compagno di 48 anni a Sala Consilina; Antonietta Ciancio, 69 anni, uccisa a Sapri, con un colpo di pistola alla nuca, dal marito reo confesso; Nunzia Maiorano, 41 anni, uccisa a Cava de’ Tirreni con 40 coltellate dal marito. La donna è un essere straordinario, ma molte volte non viene trattata come tale. È difficile parlare della violenza sulle donne senza rischiare di cadere nella retorica o nella banalità. Diciamo stop alla violenza! Per ogni donna, il coraggio di combattere e di non essere impotenti contro le crudeltà. L’uomo che colpisce è un vigliacco! 

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Focus

natale

Il Natale? Per quasi tutti gli italiani è un grande stress emotivo

Le luminarie sono accese, i panettoni capeggiano da tempo sugli scaffali dei supermercati e le chat dedicate all’organizzazione di cene […]

5cc22181240000140a523b8d

Campania, FederCepi:”Un comune su quattro è a rischio frana”

In Campania quasi 366 milioni di euro (per la precisione € 365.892.241) per la messa in sicurezza del territorio e […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada