APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Simulati 8 mln di universi con un supercomputer Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

universi

Ricostruita l’evoluzione delle galassie grazie a un supercomputer che ha permesso di generare la nascita oltre 8 milioni di universi. Il risultato, ottenuto dal gruppo dell’università dell’Arizona guidato da Peter Behroozi, è pubblicato sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

E’ la prima simulazione fatta su così larga scala. Chiamata ‘UniverseMachine’ e fatta utilizzando il supercomputer Ocelote, della struttura per il supercalcolo dell’Università dell’Arizona, la simulazione  comprende infatti il periodo che va da circa 400 milioni di anni dopo il Big Bang fino ad oggi. “Al computer possiamo creare molti diversi universi e confrontarli con il nostro, deducendo così le leggi che lo regolano”, commenta Behroozi. In questo modo è emerso che, fra gli universi simulati, quelli che più somigliano al nostro hanno tutti leggi fisiche simili, mentre la nostra comprensione sulla formazione delle stelle va un po’ rivista.

In particolare le simulazioni hanno permesso di risolvere uno dei rompicapo relativi alla formazione delle stelle: il perché nell’universo giovane questo processo sia rallentato nonostante l’abbondanza dell’idrogeno, materia prima per la nascita delle stelle. Una delle ipotesi finora accreditate spiega il fenomeno con la presenza di una materia oscura, ossia la materia invisibile che costituisce circa un quarto dell’universo, più denza e gas molto caldi: due condizioni che non favoriscono la formazione delle stelle.

“Abbiamo scoperto l’opposto: le galassie di una determinata dimensione formavano le stelle ad un tasso maggiore”, rileva il ricercatore. Simulando infatti la situazione prevista dalla teoria attuale si è ottenuto un universo diverso dal nostro, con galassie molto più povere di giovani stelle. Simulando invece un universo nel quale la nascita delle stelle non rallentava, il risultato era un universo simule al nostro.

“Abbiamo perciò concluso che le galassie hanno formato le stelle in modo più efficiente agli inizi  e ciò – conclude Behroozi – indica che l’energia creata dai buchi neri supermassicci e l’esplosione di stelle sia meno efficiente del previsto nel bloccare la formazione delle stelle”.

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Focus

bambini abusi pixabay-2

Dal 2000 in Italia sono stati uccisi dai genitori 85 bambini con meno di un anno

Dal 2000 ad oggi in Italia i bambini con meno di un anno di vita uccisi da uno dei genitori […]

Facebook--1440x564_c

Scuola, Codacons ai genitori:”Non postate foto bambini sui social”

Il Codacons rivolge oggi un appello ai genitori di tutta Italia affinché, in occasione della riapertura delle scuole, non pubblichino […]

Webp.net-gifmaker-4

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada