APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Incidenti Capodanno, Salerno supera Napoli Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

botti_petardi_feriti_capodanno

Si comunicano i dati del Capodanno 2019, concernenti gli esiti dei servizi predisposti per la prevenzione ed il rilevamento degli incidenti derivanti dall’uso dei prodotti pirotecnici, corredati delle tabelle e dei grafici riepilogativi. I dati relativi agli incidenti verificatisi nel corso dei festeggiamenti per il Capodanno 2019, evidenziano un andamento che, in ordine agli episodi mortali, confermano l’andamento positivo. Infatti per il sesto anno consecutivo non si sono registrati decessi. Viceversa il numero totale dei feriti è risultato in lieve aumento in quanto, a fronte dei 212 dello scorso anno, si è registrato un numero di 216 feriti di cui 44 ricoverati. I dati, in relazione alla gravità delle lesioni riportate, fanno registrare: – con riferimento ai feriti lievi, prognosi inferiore o uguale ai 40 gg, il rilevamento è lo stesso dello scorso anno, ovvero 203 casi, – con riferimento ai feriti più gravi, cioè quelli con prognosi superiore ai 40 gg, si registrano, 13 persone ferite a fronte dei 9 dello scorso Capodanno. Con particolare riguardo ai ferimenti di minori si registra un decremento del dato complessivo: sono 41 i minorenni che hanno riportato lesioni mentre lo scorso anno erano stati 50.

Di particolare rilievo sono gli episodi occorsi:

– Milano. Un 23enne è giunto al Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda con gravi ferite ad entrambe le mani, ed a varie parti del corpo, dovute all’esplosione di un artificio pirotecnico di tipo professionale che stava provando a riaccendere dopo un primo tentativo andato a vuoto. Sottoposto a delicato intervento chirurgico, il giovane è stato giudicato in prognosi riservata e versa in pericolo di vita.

– Milano. Un uomo di 58 anni è giunto presso l’Ospedale San Giuseppe, proveniente dal pronto soccorso di Bergamo, con perdita di quattro dita della mano sx per scoppio traumatico. L’uomo è attualmente sottoposto ad intervento chirurgico.

– Benevento. Una donna di 36 anni a causa della forte deflagrazione di un artificio pirotecnico, ha riportato lesioni gravi al torace. Sottoposta ad intervento chirurgico presso l’Ospedale Rummo di Benevento è attualmente ricoverata nel reparto di terapia intensiva. Prognosi riservata.

– Latina. Un poliziotto, in servizio di Ordine Pubblico per i festeggiamenti di fine anno, si è avvicinato a due ragazzi che stavano accendendo un grosso petardo ed è stato investito dall’onda d’urto provocata dall’esplosione dello stesso. Il poliziotto ha riportato una ferita lacero contusa ad una coscia con prognosi di 10 giorni.

– Salerno. Un uomo di 35 anni ha riportato la perdita della mano dx, gravi danni all’occhio dx a seguito dello scoppio accidentale di un manufatto pirotecnico. Ricoverato presso l’Ospedale Pellegrini di Napoli il soggetto è in prognosi riservata.

– Salerno. Un ragazzo di 24 anni ha riportato la frattura polmonare sx a seguito dello scoppio accidentale di un manufatto pirotecnico. Ricoverato presso l’Ospedale di Cava dè Tirreni, è in prognosi riservata.

-Crotone. Un uomo di 23 anni dall’esp Attualmente il giovane è sottoposto ad intervento chirurgico teso a scongiurare l’amputazione della mano. Prognosi riservata.

– Torino. Un 19enne ha riportato la lesione complessa di coscia dx, a seguito dello scoppio accidentale di un grosso petardo. Attualmente è sottoposto ad intervento chirurgico presso l’Ospedale di Susa (TO); la Prognosi è superiore ai 40 gg..

– Roma. Un uomo di 35 anni ha riportat scoppio di un manufatto pirotecnico. Ricoverato presso il C.T.O. di Roma con prognosi superiore ai 40 gg.

– Napoli. Un minore di 12 anni 30 gg. s.c., causate dall’esplosione accidentale di un petardo raccolto in strada. (Interno.it)

output_tqy8p1

output_yJ10wl

modal gif

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Focus

Un uomo di 42 anni, Pasquale Misitano, residente a Villafranca di Verona, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto a Poiano, alle porte di Verona, 21 giugno 2018. L'operaio, che lavorava per una ditta che opera in subappalto nel cantiere per la realizzazione della variante alla SP.6 dei Lessini, è rimasto schiacciato sotto una pesante sponda di cemento che non era fissata bene ai ganci di sicurezza.
ANSA/MARIO POLI

Edilizia in crisi, ma vittime in aumento

E’ diminuito il numero degli occupati nel settore dell’edilizia in Campania, ma ciò non ha avuto effetti sul numero di […]

SPAZZACORROTTI

“Legge Spazzacorrotti”: ecco le novità introdotte

Nuova legge anticorruzione, denominata “Spazzacorrotti”, che consta di un unico articolo composto da 30 commi. Ecco le principali novità previste:  […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada