APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Campania, rischio povertà al 40 per cento: “Condizione allarmante” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

povertà italiana

Campania. “La ripresa economica non sembra ancora in grado di incidere su una condizione sociale che resta allarmante”. Il rapporto Svimez, l’associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno, delinea una situazione allarmante del contesto sociale del Sud ed anche della Campania.

Le elaborazioni incrociano una enorme quantità di dati (Istat, forze lavoro, Istat sociale, Banca d’Italia) e forse è per questo che i risultati sembrano troppo discordanti da elaborazioni settoriali e legate ai pochi indici macroeconomici più diffusi. Ma Pil e tasso di occupazione servono ancora a misurare se le cose vadano bene o male? Il rapporto Svimez risponde rimarcando:“La ripresa economica non sembra ancora in grado di incidere su una condizione sociale che resta allarmante, in cui si combinano povertà, diseguaglianze e immobilità sociale”. Il Pil e l’occupazione in Campania hanno registrato nell’ultimo anno un lieve aumento, rispettivamente del 2,4 e del 3,3%. Ma guardando a tutto il contesto sociale campano che la situazione appare allarmante. Il tipo di politiche finora applicate hanno generato una “ripresa dell’occupazione che non ha inciso sensibilmente sui livelli di povertà, ma che ha interessato solo parzialmente le fasce di popolazione più esposte al rischio di marginalizzazione sociale”. In pratica lo Svimez conferma uno scenario di “lavoratori con un basso livello di istruzione, stranieri e giovani, in particolare, di occupati con nessun titolo o con la licenza elementare”. Tale fenomeno ha favorito in Campania l’incremento di lavoratori a bassa retribuzione, andando così ad aggravare il rischio di povertà, che nella nostra regione supera il 40%, risultando la prima del Sud più esposta a questo pericolo. Dieci cittadini campani su 100 sfiorano la povertà assoluta, percentuale che aumenta soprattutto nelle periferie delle città sopra i 50mila abitanti. In un simile contesto di disuguaglianze e immobilità sociale, l’emigrazione diventa sempre più strutturale: solo nel 2016 sono stati oltre 9mila i residenti fuggiti dalla Campania.

autolavaggio-roccadaspide

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

animazione voe di strada - contadina 2

botteghe autore

banner_casasmart_220x180

Focus

sabato 25 novembre

Giornata nazionale della colletta alimentare per aiutare bisognosi

Sabato 25 novembre si terrà in tutta Italia la ventunesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA), promossa dalla […]

mozzarelle

Formaggio e mozzarella Dop: export raddoppiato in 10 anni

Dal 2006 al 2016 l’export della mozzarella di bufala campana Dop è cresciuto di oltre il 100%, passando dal 15,6% […]

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-edicola-laura

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

ceramiche-ruggiero-banner

banner-Coviello-II-fascia

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada