APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Aborti Campania, prima regione al Meridione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

aborto

Maternità, interruzione volontaria di gravidanza. I dati presentati vengono raccolti grazie al Sistema di Sorveglianza Epidemiologica dellen Interruzioni Volontarie di Gravidanza (IVG), che è attivo in Italia dal 1980 e vede impegnati l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), il Ministero della Salute, l’Istat, le Regioni e le due Province Autonome. In tutti questi anni, il Sistema di Sorveglianza ha permesso di seguire l’evoluzione dell’aborto volontario, fornire i dati e la relativa analisi per la presente Relazione annuale al Parlamento, dare risposte a quesiti specifici ed indicazioni per ricerche di approfondimento. Le conoscenze acquisite hanno consentito l’elaborazione di strategie e modelli operativi per la prevenzione e la promozione della salute, per il miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi coinvolti nell’esecuzione delle procedure relative all’intervento e per valutare l’efficacia dei programmi di prevenzione realizzati.

I dati ufficiali in Italia

In totale nel 2018 si conferma il continuo andamento in diminuzione del fenomeno (-5,5% rispetto al 2017) a partire dal 1983. Questo è il quinto anno in cui è stato notificato un totale di IVG inferiore a 100mila casi; il numero delle interruzioni volontarie di gravidanza (IGV) è più che dimezzato rispetto ai 234.801 casi del 1983, anno in cui si è riscontrato il valore più alto in Italia.

L’interruzioni volontarie di gravidanza (IGV) è diminuita in tutte le aree geografiche; diminuzioni percentuali particolarmente elevate si osservano in Umbria, Molise, Sardegna, Puglia, PA di Trento e Valle D’Aosta, mentre Marche, Friuli Venezia Giulia e PA di Bolzano mostrano un lieve aumento di interventi e di tassi di abortività.

Caratteristiche delle donne che fanno ricorso a IVG

Il ricorso all’IVG nel 2018 è diminuito in tutte le classi di età, in particolare tra le giovanissime, e i tassi di abortività più elevati restano fra le donne di età̀ compresa tra i 25 e i 34 anni. Per quanto riguarda la distribuzione percentuale, nel 2018 il 47,5% delle donne italiane che hanno abortito era in possesso di licenza media superiore, mentre il 44,7% delle straniere aveva la licenza media. Il 48,6% delle italiane risultava occupata (in aumento rispetto al 2017, quando le occupate erano il 46,9%), mentre per le straniere la percentuale delle occupate è del 38,2%, dato anche questo in aumento rispetto all’anno precedente. Per le italiane la percentuale delle nubili (61,3%) è in aumento e superiore a quella delle coniugate (32,4%), mentre per le straniere le percentuali nei due gruppi sono molto più simili (47,5% le coniugate, 47,3% le nubili). Il 45,3% delle donne italiane che ha eseguito una IVG non aveva figli.

IVG di donne straniere

Dopo un aumento importante nel tempo, le IVG tra le donne straniere si sono stabilizzate e negli ultimi anni hanno mostrato una tendenza alla diminuzione. Se nel 2018 rappresentano il 30,3% di tutte le IVG, valore identico a quello del 2017 ma inferiore al 33,0% del 2014, il tasso di abortività delle donne straniere continua a diminuire con un andamento costante (14,1 per 1000 nel 2017 rispetto a 15,5 nel 2016, 15,7 nel 2015 e 17,2 nel 2014). Le cittadine straniere permangono, comunque, una popolazione a maggior rischio di abortire rispetto alle italiane: per tutte le classi di età le straniere hanno tassi di abortività più elevati delle italiane di 2-3 volte.

Aborto fra le minorenni

Tra le minorenni, il tasso di abortività per il 2018 è risultato essere pari a 2,4 per 1000, valore inferiore a quello del 2017, confermando un trend in diminuzione a partire dal 2004 (4,8 nel 2005, 4,4 nel 2012, 2,7 nel 2017), con livelli più̀ elevati nell’Italia centrale. I 2.001 interventi effettuati da minorenni sono pari al 2,6% di tutte le IVG (erano il 2,8% nel 2017). Come negli anni precedenti, si conferma il minore ricorso all’aborto tra le giovani in Italia rispetto a quanto registrato negli altri Paesi dell’Europa Occidentale.

Aborti ripetuti

La percentuale di IVG effettuate da donne con precedente esperienza abortiva continua a diminuire dal 2009 ed è risultata nel 2018 pari al 25,5% (25,7% nel 2017). Le percentuali corrispondenti per cittadinanza nel 2018 sono 21,4% per le italiane e 34,8% per le straniere (erano 21,3% e 36,0% rispettivamente, nel 2017), confermando il maggior ricorso all’IVG tra le cittadine straniere. In totale la percentuale di aborti ripetuti riscontrata in Italia è più bassa rispetto a quella degli altri Paesi.

La Campania, è la prima regione meridionale dove sono stati effettuati più interventi. Al secondo posto la Puglia. A livello nazionale la Campania si classifica al quarto posto, subito dopo Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna. 

convergenze

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Focus

cabs caccia

Rapporto reati venatori in Italia:1147 denunce, il 13 per cento in Campania

Pubblicato l’annuale rapporto del CABS sui reati venatori. Lo studio prende in esame le comunicazioni istituzionali delle forze dell’ordine, stampa […]

gioco d'azzardo

Focus, gioco 2019: italiani hanno speso 19,45 miliardi,crescita slot machine

Ogni italiano nel 2019 ha speso in giochi la bellezza di 322,8 euro (742,6 euro a famiglia). Lo afferma il […]

Napoli

coronavirus-1200x900-cropped

Covid-19 Campania, salgono contagi: oggi 274 nuovi casi

Napoli. Ancora in crescita la curva dei contagi da Covid in Campania. I nuovi positivi ieri sono stati 274 su […]

pioggia

Ancora piogge e venti fino a burrasca forte: allerta arancione Campania

Napoli. La fase di spiccato maltempo che sta interessando il nostro Paese andrà temporaneamente attenuandosi a partire dalle regioni settentrionali, […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada