APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Sopravvivenza corpo crocerossine, lanciata petizione online Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

crocerossine

Le infermiere volontarie hanno lanciato una petizione popolare dal titolo “Elisabetta Trenta: ama, conforta, lavora, salva: sostieni la sopravvivenza del corpo delle crocerossine”. Ama, conforta, lavora, salva: queste le parole che guidano quotidianamente l’azione delle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana, attive quotidianamente negli ospedali, negli ambulatori, nel trasporto sanitario, nelle unità di strada, nell’educazione alla salute, nella diffusione del diritto internazionale umanitario, negli eventi catastrofici, nelle emergenze sanitarie, nelle zone di guerra, nelle missioni umanitarie. In questi ultimi anni, tuttavia, una serie di provvedimenti del presidente nazionale hanno colpito l’identità, l’autonomia, la storia stessa del corpo delle infermiere volontarie. Tali provvedimenti, peraltro fonte normativa di rango assolutamente inferiore a quella che andavano a modificare, sono culminati nella decisione di esautorare l’ispettrice nazionale dalla nomina delle ispettrici, cui era delegata da regolamento. In deroga anche a una sentenza del consiglio di stato, dal 2016 il presidente nazionale nomina infatti personalmente ispettrici di ogni livello. A questi fatti sono seguite anche esternazioni pubbliche in cui il presidente ha ridicolizzato alcune infermiere volontarie e attaccato direttamente l’ispettrice nazionale, fino a recenti atti autoritari quali perquisizioni, sequestri, appropriazioni di corrispondenza, interdizioni dalle funzioni ed espulsioni coattive di infermiere volontarie, anche in questo caso in deroga al regolamento. Il giorno 3 ottobre 2018 è terminato il mandato dell’ispettrice nazionale Monica Dialuce, che ha diretto le infermiere volontarie con grande impegno umanitario, tenacia e senso dell’identità storica e civile del corpo. Si attende ora, come da regolamento, la nomina dell’ispettrice nazionale per il nuovo quadriennio. Al fine di una più meticolosa valutazione dei requisiti di specifica preparazione tecnica e attitudini al comando richiesti da statuto all’ispettrice nazionale, si sono svolte su tutto il territorio nazionale consultazioni aperte all’intero corpo delle infermiere volontarie. A seguito dei risultati ottenuti, così come previsto dallo stesso statuto, le vice ispettrici nazionali e la segretaria generale hanno provveduto ad inviare al Presidente Nazionale i tre nominativi che più rispondevano ai requisiti richiesti. Attendiamo ora con apprensione l’esito della nomina, che avverrà per decreto del presidente del consiglio dei ministri, su proposta del ministro della Difesa e del ministro della Salute, nell’ambito di una terna di nomi indicata dal presidente nazionale della Croce Rossa Italiana. “Sulla base dei fatti sopra elencati, infatti- affermano le crocerossine- noi temiamo fortemente che il presidente non rispetti la volontà espressa dal corpo delle infermiere volontarie, ma proponga ai ministri una terna di nomi diversa, formata da sorelle di sua fiducia che sostengono la sua politica volta ad esautorare, fino ad annullare, il ruolo storicamente autonomo e peculiare delle infermiere volontarie nell’ambito della Croce Rossa Italiana. Noi auspichiamo – continuano- che il presidente onori la volontà espressa dal corpo delle infermiere volontarie proponendo al ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ed al ministro della Salute, Giulia Grillo, i nomi emersi dalla nostra consultazione nazionale. Sostenete le crocerossine- concludono le volontarie- nella libera espressione delle loro preferenze per la nomina dell’ispettrice nazionale! Difendiamo l’autonomia e la sopravvivenza del corpo delle infermiere volontarie!”.

Ecco il link della petizione

modal gif

Webp.net-gifmaker (1)

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Dall'Italia e dal Mondo

attico del boss

Napoli, tra pareti e mobili dorati scoperto l’attico del boss

All’ultimo piano dell’edificio non avrebbe dovuto esserci nulla, invece era stato costruito un attico dove tutto era riconducibile al lusso: […]

francia manifestanti

Francia, auto su manifestanti: un morto

Francia. Comincia tragicamente la mobilitazione dei giubbetti gialli che si propone di paralizzare oggi la Francia: un’auto ha forzato un […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada