APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Truffa dello specchietto, due arresti Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

truffa-dello-specchietto-544268.610x431

Napoli. Sono state tratte in arresto, dai carabinieri, un 48enne ed un 50enne, già noti alle forze dell’ordine, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Avellino in accoglimento della richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica per il reato di concorso in estorsione. L’indagine prende spunto dalla denuncia sporta da un anziano automobilista, vittima del raggiro. I due fratelli, vagabondando nell’hinterland avellinese a bordo di una Peugeot 3008, sceglievano con cura la loro vittima.  Attuando un piano seriale avevano simulato il danneggiamento dello specchietto del veicolo e, minacciando il malcapitato, riuscivano a farsi consegnare circa 300 euro in contanti quale risarcimento per l’asserito danno. Quindi, ricevuto il denaro, si dileguavano. Scosso ed impaurito, rendendosi conto dell’inganno in era incappato, l’anziano non esitava ad allertare i carabinieri. L’immediata attività d’indagine sviluppata dai militari operanti, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché di video dalle telecamere di tutta la zona e l’analisi degli elementi raccolti, permetteva l’identificazione dei due responsabili che, alla luce dei probanti elementi raccolti, venivano deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. L’Autorità Giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze investigative dell’Arma, e rilevando la dedizione professionale alla consumazione dei reati contro il patrimonio di natura truffaldina e/o violenta, ha spiccato nei confronti dei due malviventi l’ordinanza di applicazione della misura coercitiva della custodia cautelare in carcere.  Successivamente alle formalità di rito i predetti sono stati associati presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.  Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri finalizzati ad appurare eventuali ulteriori responsabilità dei predetti in analoghi fatti reato. Quella dello “specchietto” è un tipo di truffa molto noto: un famoso raggiro per ottenere soldi facili dagli automobilisti e che non smette di mietere vittime: la dinamica delle truffe è molto simile e la richiesta di immediato risarcimento in denaro per il “danno” al fine di mettere a tacere la controversia sia aggira solitamente tra i 50 ed i 300 euro. Tutto inizia con un colpo secco all’auto della vittima prescelta, spesso appena percettibile, seguono suoni di clacson o luci abbaglianti. Per semplice cortesia e non comprendendo cosa accade, ci si fermerà per ascoltare di cosa il conducente dell’altro veicolo vuole avvisarci con tanta urgenza. Nella truffa il sedicente danneggiato accuserà di aver subito un danno alla sua auto e cercherà di dare maggiore credibilità al raggiro mostrando lo stato (naturalmente il danno all’auto è stato appositamente fatto in precedenza). I truffatori contano sulla convenienza per l’automobilista di chiudere la questione istantaneamente o di compilare, in alternativa, il modello di contestazione amichevole attendendo la risposta dell’assicurazione. Qualora si abbia sentore di truffa è opportuno avvisare subito le forze dell’ordine: l’intervento, oltre a sventare la truffa, consentirà di mettere a verbale eventuali danni arrecati all’auto.

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Cronaca

cuoco masterchef italia

Bouyagui ex Masterchef Italia, ferito: “Sparavano e ridevano”

Napoli. Un colpo secco all’addome. Che non fa rumore. La canna del fucile a piombini sbuca dal finestrino di un’auto […]

La scritta 'Chiuso per lutto' sul cancello di ingresso dell'azienda agricola dove un uomo ha ucciso la moglie di 63 anni e il figlio di 44 con un fucile da caccia, e poi ha rivolto l'arma contro se stesso, nel casertano, 22 giugno 2018.
ANSA/ ANTONIO PISANI

Strage familiare, uccide moglie e figlio: e si suicida

Teano. C’è forse una lite tra padre e figlio alla base della tragedia avvenuta ieri sera in un’azienda agricola della […]

Napoli

goletta2015

Salpa Goletta Verde, in Campania “mare illegale”

L’assalto ai mari e alle coste italiane non conosce sosta e crescono i reati contestati dalle forze dell’ordine: nel 2017 […]

maxresdefault

Ospedali Nocera-Pagani, blitz governatore De Luca

Ispezioni del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, negli ospedali di Salerno e Ravello. A chiederle è Mario Polichetti, […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

ceramiche-ruggiero-banner

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada