APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Smaltimento Poseidonia, M5S Agropoli: “Da Comune proposta incivile e illegale” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

cittadini-agropolesi-cinque-stelle

Agropoli. In merito alle dichiarazioni rilasciate dall’assessore Benevento relativamente all’incontro con l’Ispra, durante il quale ha proposto di ributtare in mare la Posidonia, l’attivista Roberta Oricchio a nome del Meetup Cinque Stelle Agropoli precisa all’assessore ed ai cittadini quanto segue.

“A livello nazionale, la normativa di riferimento per la gestione delle biomasse marine spiaggiate è il D. Lgs. 152/2006, che all’art. 184, co. 2, lett. d), identifica i rifiuti di qualunque natura o provenienza giacenti sulle spiagge come rifiuti solidi urbani. In mancanza di norme specifiche e di una metodologia gestionale univoca, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con la Circolare n.8123/2006 del 17/03/2006, avente ad oggetto la “Gestione della Posidonia spiaggiata”, intese fornire 3 possibili tipi di intervento gestionale legati di volta in volta alla specificità dei luoghi e delle situazioni sociali ed economiche:
1) Mantenimento in loco delle banquettes. Questa soluzione va attuata laddove non entri in conflitto con le esigenze di balneazione e fruizione delle spiagge o in siti costieri dove il fenomeno erosivo, sia particolarmente accentuato. E’ la soluzione auspicabile nelle aree marine protette e nelle zone A e B dei parchi nazionali.
2) Spostamento temporaneo degli accumuli. La biomassa può essere stoccata a terra all’asciutto, trasportata in zone appartate della stessa spiaggia dove si è accumulata, spostata su spiagge poco accessibili o non frequentate da bagnanti o su spiagge particolarmente esposte all’erosione. Lo spostamento può anche essere stagionale, con rimozione della posidonia in estate e suo riposizionamento in inverno sull’arenile di provenienza. Le località interessate dallo spostamento e le modalità dello stesso dovranno essere oggetto di apposito provvedimento, da adottarsi da parte dell’Ente Parco o dalla Regione, sentiti i Comuni interessati.
3) Rimozione permanente e trasferimento in discarica. Laddove si verifichino oggettive condizioni di incompatibilità fra gli accumuli di biomassa e la frequentazione delle spiagge (fenomeni putrefattivi in corso, mescolamento dei detriti vegetali con i rifiuti), le banquettes possono essere rimosse e trattate come rifiuti urbani secondo la normativa vigente.
Oltre quelle previste dalla sopra esposta Circolare del MATTM sono state individuate ulteriori soluzioni, quali la produzione di compost (ex D.M.22/01/2009 del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e forestali e D. Lgs. 29.04.2010, n. 75) e altri utilizzi (come quelli in medicina, costruzioni ed imballaggi). Tra le varie alternative possibili, si è scelto di proporre una soluzione bizzarra, incivile ed illegale che voleva trasformare in una discarica abusiva le acque della “Marina” agropolese. A volte, per passare alla storia non bisogna fare grandi cose, ma essere molto piccoli!”.

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

animazione voe di strada - contadina 2

botteghe autore

banner_casasmart_220x180

Agropoli

comune agropoli incontro commercianti

Agropoli, Comune incontra operatori economici

Agropoli. Si terrà il prossimo 3 maggio un incontro tra l’amministrazione e gli operatori economici del territorio. Nel corso della riunione […]

foto mezzo in azione Lido Azzurro

Agropoli. Al via rimozione Posidonia spiaggiata.

Via libera da questa mattina alla rimozione della posidonia spiaggiata dalle spiagge del lido Azzurro e della marina, presso il […]

Cronaca

antonietta iuliano

Castel S.Lorenzo, quota rosa: giunta propone Iuliano

Castel San Lorenzo. Si avvia verso la risoluzione la questione della quota rosa nella giunta comunale di Castel San Lorenzo. […]

azienda sequestrata altavilla

Altavilla, azienda zootecnica “illegale”: sequestro e due denunce

Altavilla Silentina. Continuano i controlli sul territorio da parte dei carabinieri della stazione di Borgo Carillia, guidati dal maresciallo Vittorio […]

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

ceramiche-ruggiero-banner

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada