APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Siano, usura: maxi sequestro di beni a Raffaele Botta Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

sequestro3

Il 9 marzo 2015, a Mercato San Severino (SA), Castel San Giorgio (SA) e Siano (SA), militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno hanno eseguito un provvedimento di applicazione della misura di prevenzione patrimoniale del “sequestro, per la confisca, di beni immobili e mobili registrati” emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica Sezione Reati contro l’economia nei confronti di Botta Raffaele, 55enne pregiudicato di Siano (SA) e dei due figli (terzi interessati), poiché ritenuto responsabile del reato di usura (a seguito di sentenza di condanna passata in giudicato nel 2013) ed elemento contiguo al clan camorristico “BISOGNO”, attivo a Cava dé Tirreni (SA) e comuni limitrofi.

Il provvedimento scaturisce da una richiesta di misura di prevenzione personale e patrimoniale avanzata dalla Procura della Repubblica di Salerno – Sezione Reati contro l’Economia, su proposta del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Salerno, nella quale erano stati evidenziati gli ingenti profitti provento del reato di usura, reinvestiti dal pregiudicato mediante l’acquisto di immobili, beni, terreni e aziende, intestati a familiari e terzi prestanome.

Raffaele Botta, infatti, viene considerato elemento di significativa pericolosità sociale e capacità a delinquere, in quanto ben inserito in un  contesto usurario in danno di  commercianti e persone comuni. È solito accompagnarsi con pregiudicati di spessore criminale, anche affiliati al citato clan camorristico.

Nel corso delle operazioni, nei citati comuni della provincia di Salerno sono stati sottoposti a sequestro, per la successiva confisca, 2 appartamenti (1 a Castel San Giorgio e uno a Mercato San Severino), 1 box per auto (a Castel San Giorgio), 1 terreno con annessi rustici (a Castel San Giorgio), 3 bar (2 a Mercato San Severino e 1 a Siano), 1 negozio di abbigliamento (a Castel San Giorgio), 1 azienda per la lavorazione di marmi (a Siano) e 1 motociclo, per un valore complessivo stimato in circa 3 milioni di euro.

sequestro 1 sequestro 2

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

lieto

Sentenze pilotate Commissione tributaria Salerno: arrestato l’autore Rai Lieto

Salerno. C’è anche il manager televisivo Casimiro Lieto tra gli arrestati nell’operazione della Guardia di Finanza sulle sentenze pilotate nella […]

POLIZIA-2-1_1200x600

Battipaglia, controlli polizia: multe, perquisizioni e una denuncia per droga

Battipaglia. Nell’ambito del rafforzamento dell’attività di controllo del territorio in provincia di Salerno, negli scorsi giorni la Polizia di Stato […]

Webp.net-gifmaker-4

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada