APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Roccapiemonte, morte neonata: la madre inizia a rispondere alle domande Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

MORTE NEONATO ROCCAPIEMONTE

Roccapiemonte. Due ore: tanto è durata la prima seduta della consulenza psichiatrica su Margherita Galasso, la mamma rocchese indagata perché ritenuta responsabile della morte della figlia nata da poche ore. Il lungo colloquio si è svolto in un ambulatorio medico del carcere di Salerno: a condurlo il dottor Antonio Zarrillo, consulente del sostituto procuratore Roberto Lenza che dirige le indagini sulla neonata trovata morta a Roccapiemonte il 2 settembre scorso.

Lo psichiatra dovrà relazionare sulla capacità di intendere e di volere dell’indagata. Nessuna parola da parte degli inquirenti che sul caso mantengono uno stretto riserbo, ma proprio il lungo colloquio già di per sé testimonierebbe la capacità di Margherita Galasso di rispondere alle domande. Una capacità già intravista durante la prima visita psichiatrica tenuta da Ferdinando Pellegrino, consulente del Gip, chiamato a stabilire se la donna può rimanere o meno in carcere. Il recupero di Margherita. Una svolta nelle indagini, dopo le giornate in cui la 42enne rocchese era senza forze ed impossibilitata a parlare tant’è che, come ricordato dagli stessi avvocati difensori dell’indagata, si era avvalsa della facoltà di non rispondere perché non ce la faceva a essere sottoposta a un interrogatorio. Un recupero che lascia riflettere sulle condizioni su cui era stata trovata al momento in cui era stata portata all’ospedale di Nocera Inferiore la sera del 2 settembre.

Quella sera, come nei giorni successivi, Margherita Galasso era apparsa in una sorta di stato confusionale, non si sa se a causa del parto o della somministrazione di farmaci. Perché quello stato così poco reattivo quando poi a distanza di poco più di dieci giorni ha risposto alle domande dagli psichiatri? Attesa per gli esami. Quelle due ore di ieri in carcere potrebbero aver aperto uno squarcio anche sul periodo del travaglio e del parto. Cosa sia avvenuto in questo lasso di tempo è facilmente riscontrabile dai risultati dell’autopsia che sta svolgendo il medico legale Giuseppe Consalvo. Per il marito, Massimo Tufano, la donna potrebbe aver partorito la sera del 31 agosto, quando avrebbe avuto delle perdite di sangue. Una data che rientrerebbe nel limite massimo dell’orario del parto, stimato dai medici dell’ospedale Umberto I come avvenuto in un massimo di 24-36 ore prima dalla visita dell’indagata, alle 22 del due settembre.

Se così fosse, visto che il corpicino di Maria era stato trovato poco prima delle 19 del 2 settembre scorso da un condomino ai piedi di una siepe del parco residenziale al civico 234 di via Roma e che un testimone ha riferito che non c’era alle 15.20 dello stesso giorno, il cadavere della neonata potrebbe essere stato trattenuto chissà dove per oltre un giorno una volta morto e poi gettato. Altra opzione che potrebbe arrivare dall’autopsia è quella della bimba nata nel pomeriggio: tutti gli orari combacerebbero, ma non si giustificherebbe quella perdita ematica copiosa del 31 agosto. I colloqui continueranno nei prossimi giorni e lo psichiatra Zarrillo si spera possa depositare a breve la sua consulenza. Come saranno importati gli esiti dei rilievi scientifici effettuati dai carabinieri del Ris. (fonte La Città)

convergenze

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker-2

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Cronaca

covid 19

Campania. Bollettino covid: 1.718 contagi, 8 i deceduti

COVID-19, IL BOLLETTINO ORDINARIO DELL’UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno: 1.718 di […]

ospedale cava de tirreni

Cava, nuovi contagi in ospedale e tra calciatori Cavese

Cava de’Tirreni. Contagiati alcuni calciatori della Cavese: sospesa la conferenza stampa in programma per oggi. A renderlo noto è la […]

Sele Picentini

coronavirus

Salerno, Covid: 90 nuovi positivi, ecco dove

Salerno. Ecco i dati relarivi ai tamponi effettuati ieri dal laboratorio dell’ospedale “Ruggi” di Salerno. Il laboratorio di Eboli, invece, […]

Alessandro Chiola sindaco di Montecorvino Pugliano

Montecorvino Pugliano, al via cantieri per importanti opere pubbliche

Montecorvino Pugliano. Da oggi e per tutta la prossima settimana, i cittadini di Montecorvino Pugliano vedranno la presenza di numerosi […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada