Roccadaspide, truffa ricarica Postepay: nei guai intera famiglia Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

PROVENIENTE DA BARONISSI

Roccadaspide. Nel corso di servizio di perlustramento e controllo del territorio, il comando della polizia municipale, in servizio con la pattuglia composta dal luogotenente D’Angelo Michele e dall’agente Palma Adriana, sono intervenuti presso l’esercizio pubblico e ricevitoria “Antica Caffetteria” di Serra Pasqualina dove un nucleo familiare composto da cinque persone, tutte provenienti dal comune di Baronissi, avevano praticato una truffa ai danni della ricevitoria dell’importo di 350 euro e stavano per dileguarsi. Nell’immediatezza intervenivano i militari della locale stazione carabinieri chiamati dal titolare della ricevitoria che avvalendosi dell’ausilio della pattuglia di polizia municipale, conducevano i malintenzionati presso i loro uffici per i conseguenti provvedimenti giudiziari. Il tentativo di truffa si è sviluppato attraverso una modalità già sperimentata di ricarica di una Postepay che,  una volta effettuata,  non è stata poi onorata attraverso il pagamento del relativo corrispettivo, a seguito dell’intervento degli altri complici che sono intervenuti successivamente sostenendo che la vecchietta non disponesse del contante necessario. Continuano i controlli capillari sul territorio volti alla prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio in stretta collaborazione con i carabinieri della locale stazione.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Ancora una rapina alla farmacia comunale: la terza in poco tempo

Eboli. La farmacia in via Bachelet ancora nel mirino dei malviventi. In poco tempo sono state portate a segno tre […]

Primo caso Omicron in Campania: tutti i familiari positivi al virus

Napoli.  Variante africana Omicron: primo caso in Regione Campania. Un professionista di ritorno dal Mozambico è rimasto contagiato.

Pietro D’Angiolillo, è il presidente Associazione Comuni del Cilento centrale

Il sindaco del comune di Ascea, Pietro D’Angiolillo, è stato eletto presidente dell’Associazione dei Comuni del Cilento ce

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2