APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Roccadaspide. Auricchio: “Atteggiamento don Cosimo vergognoso tra abusi e inadempienze” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

auricchio

Roccadaspide. Diatriba tra l’amministrazione comunale e don Cosimo Cerullo; entra nel merito della questione anche il vicesindaco Girolamo Auricchio con un intervento nel corso dell’ultimo consiglio comunale.

I LAVORI ABUSIVI EFFETTUATI DA DON COSIMO 

 “ L’immobile  è stato acquisito al patrimonio comunale – spiega Auricchio –  c’è stato questa richiesta da parte del parroco, il Comune ha dato il nullaosta ai soli fini del finanziamento. Non c’è stato un progetto,  una concessione edilizia, un’autorizzazione del Comune, non c’è agli atti quali locali gli ha dato il Comune perché non risulta niente. Il parroco si è impossessato di tutti i locali, ha fatto i lavori abusivamente e ha trasformato l’intero edificio, cioè ha murato le porte, la muratura che era in continuazione con il liceo, era tutto un corpo, l’ha murato. Si è fatto una scala abusiva dalla sacrestia che accede e quei locali. Se gli altri dicono bugie io devo dire la verità, c’è una relazione dell’ufficio tecnico che dice questo.Non è giusto lanciare accuse false. Non c’è stata nessuna convenzione, nessuna cosa, i lavori sono stati fatti malissimo. Sapete tutti che dov’è San Gerardo ci piove, c’è umido, ebbene quali lavori sono stati fatti da Don Cosimo. In tutti i locali piove vicino al muro e sta pure facendo danni. Dovrebbe dire quanti soldi ha preso dal Ministero e che uso ne ha fatto,  i lavori li ha fatti lui. Non c’è il progetto, non c’è niente agli atti del Comune, non c’è il parere della Soprintendenza. Inoltre da me voleva parte dell’accesso per l’atrio dell’ ex liceo, perché voleva fare una nuova sacrestia accedendo dove era prima Sant’Anna e oggi San Cosmo e Damiano.  Dissi “ma tu sei pazzo. Come fai? Voleva fare l’accesso là e voleva i locali. Quei locali, contrariamente a quello che dice la delibera, non sono stati mai comunicanti con la chiesa. Lo sono diventati a seguito dei lavori abusivi scorporati dall’ex liceo.

LA QUESTIONE DEL DISSUASORE

È uno sciacallaggio il fatto del dissuasore. La stessa cosa per un nostro amico, un defunto di Serra – e c’è la registrazione, quindi non deve continuare a dire bugie, che non troverà nessun altro parroco che lo può confessare, c’è la registrazione. Questo signore ha invitato le due ragazze ad invitare i propri congiunti, i genitori, a fare pressione su di noi. Nella registrazione si parla di una ritorsione politica, atto d’imperio di un membro particolare dell’amministrazione, questo sarei io! Ma è una cosa vergognosa.  Penso che non è degno di un parroco dire di certe cose.  Io penso che è un disonore per chi si vuole impossessare di una proprietà che sa che non è sua, è una cosa grave. Quindi ritengo che è un onore per un’amministrazione tutelare i propri beni e non darli a chicchessia e carpirli da parte del parroco in modo fraudolento. Il divieto di parcheggio esiste da 20, 30, 40 anni, i lavori che abbiamo fatto davanti alla chiesa sono stati fatti d’ intesa con la Soprintendenza, d’accordo con il parroco, il visualizzatore l’ha voluto lui! Quel dissuasore è in uso da due anni, non è successo mai niente. Prima non era possibile accedere alla chiesa per i portatori di handicap, oggi possono accedere liberamente. Tutti sapete della mia vicinanza a questo parroco, pensavo di avere un amico, con amarezza ho dovuto constatare che questo non è amico e non è amico di nessuno.  Purtroppo si è servito di me e poi mi ha trattato in malo modo, come fa con tutti. Ha voluto fare lo sceriffo delle bugie.

I CONTI CHE NON TORNANO 

Sono due anni che abbiamo sollecitato il parroco per concedere il contributo della festa, i soliti 5.000 euro. Ebbene, non ci presenta il rendiconto, non l’ha presentato, è stato sollecitato dai dirigenti per iscritto. Non ha mai pagato l’acqua, fognatura, Imu, Ici, tasse, mai durante il nostro mandato. Gli spetta pagare però non paga, è obbligato per legge, c’è l’esenzione per la chiesa, gli altri locali no. Nel 2008 l’Enel taglia la luce, morosità. Abbiamo riallacciato la corrente intestata al Comune e pagato anche l’arretrato, perché se no l’Enel non allacciava la corrente. E, parla di atteggiamento dittatoriale, di persecuzione. Ma l’unica cosa che sa fare è quella di sgridare la gente in ogni cerimonia funebre, ogni cosa, e spegnere la luce. Quando si è trattato di fare la manifestazione “Liberamente Donne” davanti alla chiesa , 27 ottobre 2018, era per commemorare  Anna Rosy Gorrasi e per fare una raccolta fondi per l’Aidi, il parroco era stato invitato, questo signore ha chiuso le porte della chiesa e se n’è andato.  La cerimonia si è dovuta fare con le porte chiuse davanti alla chiesa. Come vuole  fare il bene della gente? Il suo comportamento è una vergogna”.

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

rispoli csa

Salerno, sequestro pesce. Rispoli: “Tuteliamo salute cittadini”

Salerno. Sequestrati 110 chili di pesce al Centro agroalimentare di Salerno. L’operazione è stata compiuta dagli operatori della polizia municipale […]

comune di eboli

Eboli, tutela animali e rispetto ambiente: c’è regolamento comunale

Tutela dell’ambiente e rispetto per gli animali in due deliberazioni del consiglio comunale. Il civico consesso vara i disciplinari per […]

Roccadaspide

CHIESA ROCCADASPIDE

Roccadaspide, domani i funerali di Luigi De Rosa

Roccadaspide. Si terranno domattina alle 8, nella Chiesa della Natività di Roccadaspide, i funerali di Luigi De Rosa. L’agricoltore di […]

trattore

Roccadaspide. Cade dal trattore: agricoltore rinvenuto senza vita a Tempalta

Roccadaspide. E’ stato ritrovato senza vita un agricoltore 75enne a pochi metri dal suo trattore. Vittima della tragedia verificatasi, in […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada