APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Ostruzione Foce del Sele, Prefetto chiede intervento organi di competenza Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

sele

Deposito materiale legnoso alla foce del fiume Sele e rischio esondazione: la prefettura di Salerno ( area protezione civile, difesa civile e coordinamento del soccorso pubblico)  invita tutti gli organi competenti ad intervenire. La sollecitazione è contenuta in una nota inviata all’Autorità di Bacino regionale ed interregionale del fiume Sele, al settore programmazione interventi di protezione civile regionale,  all’assessorato alla protezione civile regionale, al Consorzio di bonifica di Paestum, al settore Genio civile, alla Provincia. << Riguardo la segnalazione e richiesta di intervento – si legge nella nota delle prefettura – per deposito di materiale legnoso sotto il ponte del fiume in località Foce Sele per l’aumento considerevole della portata a seguito delle avverse condizioni meteorologiche in atto, si richiama l’attenzione al fine di verificare per eventuali interventi di competenza>>. La nota prefettizia fa seguito alla segnalazione inviata dal Comune diretto dal sindaco Italo Voza,  lo scorso 11 novembre, per il rischio esondazione a cui è sottoposta l’area a causa dell’ostruzione  creatasi alla  foce del fiume Sele. In prossimità del ponte infatti, si registra un considerevole aumento volumetrico dei residui di vegetazione, essenze arboree secche e materiale legnoso vario, formatosi in aderenza degli elementi verticali strutturali a lato monte del ponte sulla strada provinciale 175 in località Foce Sele. I materiali di fatto costituiscono un’ostruzione al naturale deflusso delle acque oltre ad un visibile evidente aumento della portata con innalzamento del livello medio e potenziale pericolo relativo alla stessa stabilità della struttura, e alla pubblica e privata incolumità soprattutto in caso di maltempo e piogge insistenti. Una situazione che il Comune aveva già segnalato anche nei mesi scorsi. E il mancato risolutivo intervento ha causato un peggioramento delle condizioni incrementando la situazione di rischio. Un intervento indispensabile da parte degli organi competenti visto che le condizioni metereologiche non miglioreranno. Il rischio reale è che si possano formare ulteriori impedimenti incrementando quelli esistenti, bloccando il regolare deflusso delle acque con conseguente innalzamento del livello del fiume con relative esondazioni. La nota che era stata inviata al prefetto Gerarda Maria Pantalone,  a firma del sindaco Italo Voza, dell’istruttore del servizio protezione civile Fioravante Gallo e dal responsabile del servizio di protezione civile Mario Barlotti, aveva ribadito  le segnalazioni effettuate il 22 gennaio e il 15 marzo ed è stata fatta anche su sollecitazione del consigliere delegato alla protezione civile Maurizio Paolillo.

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

orti sociali eboli

Eboli, orti sociali di Legambiente presi di mira dai vandali

Eboli. Non c’è più pace per gli orti sociali di Legambiente “Silaris”. “Da mesi ormai – denuncia il circolo locale- […]

maurizio arena

Roccadaspide, morte 18enne Maurizio Arena: chiesto risarcimento al Comune

Roccadaspide. Era il 10 maggio dello scorso anno quando il diciottenne Maurizio Arena rimase vittima di un tragico incidente stradale. […]

Webp.net-gifmaker-4

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada