APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Nas Napoli, pericolo “diete”: sequestrato studio Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

C_17_newsNAS_1441_paragrafi_paragrafo_0_immagine

Napoli. Con l’avvicinarsi della bella stagione sono in molti a prendere in considerazione il ricorso ad un nutrizionista per una dieta per l’estate. I carabinieri dei Nas, da sempre in prima linea al contrasto dell’abusivismo nelle figure professionali della salute, stanno attuando un monitoraggio, anche online, dei dispensatori improvvisati di “diete” alimentari. Il Nas di Napoli, tramite il social network “facebook”, è riuscito a rintracciare un personal trainer, con attività presso una palestra del circondario, che vantava una specializzazione mai conseguita in scienze dell’alimentazione. E’ stato sufficiente un rapido sopralluogo dei locali di uno studio medico ubicato nel capoluogo partenopeo, che lo stesso soggetto aveva aperto a suo nome, per essere certi di trovarsi di fronte ad un falso medico-nutrizionista. Risultato: sigilli allo studio e sequestro di tutta l’attezzatura medica presente all’interno per un valore complessivo di 100mila euro circa. Il falso professionista, un 48enne napoletano, è stato deferito alla A.G..

CISL FP BANNER

convergenze

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker-2

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Cronaca

candela suicidio

Serre, positivo al Covid: morto ex dipendente comunale

Serre. Coronavirus, morto ex dipendente comunale. A darne la notizia il sindaco Franco Mennella. “Carissimi concittadini, purtroppo questa sera diamo […]

candela suicidio

Albanella piange la terza vittima del covid: muore Giuseppe Poto

Albanella. La comunità piange ancora un altro decesso per coronavirus. Non ce l’ha fatta Giuseppe Poto 68 anni  deceduto all’ospedale […]

Napoli

"Cara Azzolina, questi sono gli alunni di una classe genovese che scrivono in ginocchio perché non hanno i banchi che avevate promesso. E non sarebbero gli unici. I nostri bambini, le maestre e le famiglie non meritano questo trattamento, soprattutto dopo i sacrifici fatti in questi mesi in cui era anche un dovere morale lavorare per evitare tutto questo". scrive il governatore ligure Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook. "Lo trovo inaccettabile e sto già scrivendo una lettera alla Direzione scolastica per intervenire immediatamente. Un'immagine come questa non è degna di un Paese civile come l'Italia".
FACEBOOK GIOVANNI TOTI
+++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPR?ODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ ++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

Campania, ritorno a scuola per infanzia e primaria: c’è il si di De Luca

Napoli. Emergenza Covid in Campania, da mercoledì 25 novembre 2020 è consentito il ritorno a scuola. “Coronavirus, l’unità di crisi […]

dt_200121_coronavirus_800x450-377088

Covid Campania, boom guariti: 2.158 nuovi positivi

Napoli. Sono 2.158, di cui 227 sintomatici, i nuovi positivi al Covid rilevati ieri in Campania, su 15.739 tamponi. Boom dei […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada