APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Montecorvino. Violentò amica di chat: avrà rito abbreviato Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Chattare-su-Facebook

Montecorvino Rovella.Violentò una ragazza conosciuta su facebook fingendosi un suo coetaneo. L’artigiano quarantenne di Santa Maria Capua Vetere che circuì la giovane nella chat privata, ha ottenuto dal gip Sergio De Luca di essere giudicato con il rito abbreviato. La vittima è una diciassettenne di Montecorvino Rovella che cercava solo un’amicizia virtuale.  Invece visse un periodo da incubo e fu violentata per un’intera notte. L’uomo, che ha altre pendenze penali simili nel nord Italia, è indagato di violenza sessuale su minore. Un anno fa, tramite una serie di conversazioni in chat, il quarantenne convinse la ragazza a seguirlo a casa nel Casertano. E lì- secondo l’accusa- che approfittando della debolezza della giovane donna, ne approfittò, abusando di lei dalla sera alla mattina. Una notte intera la vittima rimase nelle mani del presunto violentatore che, da com’è stata ricostruita la vicenda dagli inquirenti, approfittò della sua ingenuità e la stuprò. L’artigiano aveva recitato, durante le lunghe conversazioni in privato sui social, la parte dell’amico,  del confidente e poi dell’innamorato, assecondandola soprattutto nei suoi propositi di evasione dal paese e dai vincoli familiari. Quell’amicizia virtuale era diventata,  con il passare del tempo, qualcosa di più, ma solo per lei,  che l’aveva coltivata fino a esporsi in confidenze personali. Aveva raccontato al suo “compagno di tastiera” fatti personali che l’uomo usò per portare a compimento il suo piano. La mattina dopo ci fu il putiferio. I genitori della ragazza corsero in caserma, a Rovella, a denunciare la scomparsa della figlia. Le indagini portarono i carabinieri nel Casertano dall’artigiano, risalendo alle amicizie in rete della vittima. La violenza sessuale venne confermata dall’incidente probatorio, fatto con le cautele del caso, durante il quale la vittima confermò le accuse: dal primo contatto su internet fino alla violenza sessuale. La ragazza raccontò di come quell’uomo per tutta una notte avesse abusato di lei compiendo anche un atto sessuale completo. La famiglia della ragazza si è affidata all’avvocato Maria Gabriela Gallevi e si è costituita parte civile. Il processo sarà definito alla prossima udienza quando è attesa la sentenza di primo grado.
-la Città

output_tqy8p1

output_yJ10wl

modal gif

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

Sindaco_Albanella_Renato_Iosca

Morte Palumbo, Renato Josca:”Va via un guerriero senza paura”

Albanella. Anche l’amministrazione comunale retta da Renato Josca partecipa al dolore che ha colpito le due comunità di Giungano e […]

cane

Albanella, salvati tre cani finiti nel canale a Matinella

Albanella. E’ stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Eboli per il salvataggio di tre cani (nella […]

Sele Picentini

WhatsApp Image 2019-03-15 at 13.03.32

Buccino, studenti in strada per il “Fridays for Future”

Buccino. Circa 182 piazze d’Italia per il “Fridays for Future”, la manifestazione pacifica globale in difesa dell’ambiente nata dalla singolare […]

discarica bracigliano

Bracigliano, abbandono rifiuti speciali: sequestrata discarica

Bracigliano. I militari delle Stazioni carabinieri forestale di Sarno e Mercato San Severino,  nell’ambito di controlli del territorio volti a […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada