APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Il mestiere del giornalista? In giro troppi tuttologi … Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

angela sabetta

Ho ritrovato questo editoriale scritto qualche anno fa. Allo stato nulla è cambuato anzi…ed è per questo che lo ripropongo.  Magari potrebbe servire a qualcuno per riflettere …

Una volta valeva la frase “ lo ha scritto anche il giornale”. Era una specie di conferma che in qualche modo la notizia era vera. Il giornalista godeva di una certa affidabilità ed era punto di riferimento per un’intera comunità. Nessuno pensava di poter in qualche modo prendere il suo posto rispettandone la professionalità. Oggi con l’era dei tuttologi il nostro mestiere sta assumendo degli aspetti a volte che hanno davvero del paradossale. E così capita che nel trasmetterti delle notizie ti suggeriscano anche il titolo dell’articolo che ti accingerai a scrivere. E cominciano con frasi del tipo “ per carità tu conosci il tuo mestiere però potresti scrivere così…”. Poi ci sono quelli che ti chiedono di poter leggere il pezzo prima della pubblicazione, chi invece pensa che i tuoi articoli vogliano solo puntare l’indice contro il sindaco di turno che secondo loro ti sta antipatico rispetto a qualcun altro. C’è chi poi ti sveglia di soprassalto di mattina presto per contestare un titolo che proprio non gli è piaciuto. La frase classica è “ Credo che un buon giornalista avrebbe dovuto fare questo o quello”. Metti le dichiarazioni testuali e sei costretto a sentire polemiche perché chi te le ha riferite non intendeva quello che hai capito tu. Eppure le avevi registrate. E così ti ritrovi circondati da colleghi senza saperlo che ti consigliano, farfugliano su cosa sia il mestiere di giornalista. E pensi a tutti gli anni, nel mio caso quasi venti, trascorsi in strada con una penna e un taccuino a raccogliere notizie, a quante volte ti hanno cacciato quando eri su un pezzo di nera, alle centinaia di foto di morti che hai dovuto cercare quando ancora non esisteva Fb che rende tutto più facile. Ai chilometri di strada percorsi per raggiungere i paesi della Valle del Calore quando iniziai a lavorare nel 1998 con la “Città”, con una viabilità oggi come allora vergognosa.  Alle feste e domeniche sacrificate, alle nottate per raccogliere i risultati delle elezioni, alle porte in faccia, alle ferie inesistenti. E ti chiedi ma sti tuttologi lo sanno quanto è duro fare questo mestiere?. No che non lo sanno sono troppo impegnati a criticare, a generalizzare, a contestare a prescindere.

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

viviamo albanella

[VIDEO] Amministrative, la lista “Viviamo Albanella”:”andiamo avanti” . Stasera incontro pubblico

Albanella.  Dopo la perquisizione effettuata dalla Dia in casa  del candidato sindaco Pasquale Mirarchi e nell’azienda di famiglia  questa mattina, la lista […]

ambulanza

Cava de’Tirreni, esce per andare dal medico: investita e uccisa da auto

Cava de’Tirreni. Era uscita per andare dal medico di famiglia per farsi prescrivere delle ricette per la sorella ammalata. Non immaginava […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada