APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Fuoristrada pagati in ritardo: debito da 240mila euro per comunità montana Alburni Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

comunità montana alburni

Controne. Debito fuori bilancio di 58.144,89 euro che la comunità montana Alburni dovrà corrispondere alla ditta Piemme e Matacena Srl. Il debito è parte integrante e sostanziale della sentenza esecutiva emessa dal Tribunale delle Imprese di Napoli e del decreto ingiuntivo della medesima Autorità giudiziaria, oltre che della sentenza emessa dal Tribunale di Salerno, III sezione civile. In origine, il debito ammontava a 240.695,22 euro, di cui 184.070,69 per sorta capitale e i restanti 56.524,53 per interessi moratori, oltre ad ulteriori interessi moratori quantificati in 42,42 euro al giorno sino al soddisfo e oltre alle spese del procedimento, liquidate in 2.135 euro per onorari e 759 euro per esborsi, più Iva e Cpa. Il debito era riferito al tardato pagamento della somma di 373.444,80 euro per la fornitura di 5 fuoristrada, commissionata dall’ente montano con contratto risalente al 2011. La comunità montana, nel 2014 si è opposta al procedimento eccependo l’infondatezza delle pretese di parte avversa, in ragione del fatto che, come da intesa, i pagamenti fossero ancorati all’effettiva disponibilità del finanziamento da parte della Regione Campania nell’ambito del Psr 2007/2013. Con atto di precetto del gennaio 2016, la ditta ha intimato all’ente montano il pagamento della somma di 60.517,19 euro, comprensiva di sorta capitale, interessi e spese legali. Il legale della comunità montana ha evidenziato l’esistenza di margini per l’opposizione in ragione dell’erronea determinazione delle spese legali in rapporto all’intera somma richiesta, senza tener conto delle somme pagate prima dell’ingiunzione. Con procedimento di pignoramento presso terzi del febbraio 2016, opposto dalla comunità montana, l’Ufficiale giudiziario dell’Ufficio Unico esecuzioni del Tribunale di Salerno ha pignorato la somma di 60.517,19 euro, aumentata della metà, presso il tesoriere dell’ente, la Bcc di Aquara. L’ente montano è stato poi, nel maggio 2017, dopo l’intervenuto pagamento della sola sorta capitale, al pagamento in favore della “Piemme e Matacena Srl” degli interessi nella misura indicata dal decreto ingiuntivo, delle spese processuali della fase monitoria, oltre alla refusione alla società delle spese del giudizio di opposizione, liquidate in 4.000 euro per compensi oltre al 15 percento per spese generali e accessori di legge. A questo segue un atto di precetto del maggio 2018, con la ditta che ha ulteriormente intimato all’ente il pagamento della somma spettante di 60.517,19 euro oltre a 42,42 euro al giorno a partire dall’8 luglio 2014. E ancora, un atto di pignoramento presso terzi del 13 giugno dello stesso anno, con cui l’ufficiale giudiziario ha pignorato la somma precettata di 105.652,07 euro, aumentata della metà. A questo pignoramento hanno fatto seguito diversi tentativi di conciliazione, senza alcun risultato, e nel dicembre del 2017 è stato comunicato il riconoscimento in corso, quale debito fuori bilancio, delle somme dovute alla società e il loro imminente pagamento, chiedendo l’astensione da ulteriori atti esecutivi. La “Piemme e Matacena” ha intimato all’ente di pagare in suo favore la somma complessiva di 113.962,64 euro, comprensiva di 56.624 euro per interessi moratori, 52.941 euro per interessi moratori dovuti dall’8 luglio 2014 al 17 novembre 2017, di 3.892,66 euro di spese per ritenute d’acconto e spese legali, oltre alla somma di 44,42 euro dal 6 dicembre 2017 fino al soddisfo. Il debito fuori bilancio riconosciuto dall’ente montano è, tuttavia, di soli 67.623,37 euro. La comunità montana ha infatti citato la “Piemme e Matacena Srl” perché venisse riconosciuta l’inesistenza del diritto di parte opposta a procedere all’esecuzione forzata, fosse dedotta l’estinzione dell’obbligazione per intervenuto pagamento di tutte le somme ancora dovute a parte opposta. A sostegno della sua richiesta, l’ente sosteneva i calcoli fossero errati rispetto agli interessi maturati successivamente al deposito del decreto ingiuntivo, in quanto la sentenza resa dal collegio partenopeo, preso atto del pagamento della sorta capitale, riconosceva alla controparte esclusivamente gli interessi come da domanda, pari a 56.624,53 euro. Riteneva inoltre non dovuti i 42,42 euro giornalieri a far data dall’8 luglio 2014. Il Tribunale di Salerno, III sezione civile, si è invece espresso dando ragione alla società e non all’ente montano, che ora dovrà corrispondere anche gli interessi, dopo un nuovo atto di precetto di maggio scorso e un pignoramento verso terzi per la somma di 53.403,23 euro.

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

ordigno bellico

Castellabate, ordigno a mare: spiaggia interdetta, stabilimenti evacuati

Castellabate. Individuato un ordigno bellico nello specchio acqueo antistante lo specchio acqueo in località Lago a Castellabate, su un fondale […]

comune-capaccio

Capaccio, prevenzione e sicurezza: giù alberi pericolosi a Licinella

Capaccio Paestum. Messa in sicurezza dell’area, nella contrada di Licinella, lungo via Mantegna nella parte diradante verso il mare, con […]

Valle del Calore e Alburni

bellosguardo

Bellosguardo, manutenzione orto botanico: chiesto intervento comunità montana

Bellosguardo. Verificare la fattibilità di interventi atti ad assicurare la manutenzione dell’area dell’orto botanico in località Macchie, estesi anche alla […]

rifiuti interrati

Serre, scoperta maxi discarica abusiva di rifiuti interrati

Serre. Nella serata di ieri, a seguito di mirato servizio coordinato teso al contrasto di reati in tema di inquinamento […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada