Fondovalle Calore Salernitano,ritardo lavori: alla ditta 1mln e 300mila euro |

APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Fondovalle Calore Salernitano,ritardo lavori: alla ditta 1mln e 300mila euro Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

fondovalle_calore1

Realizzazione della strada Fondovalle del Calore Salernitano di collegamento fra il sistema urbano Vallo della Lucania Cilento per agglomerati industriali Valle del Sete: un milione e 300mila euro per ritardo lavori alla ditta affidataria.

Il provvedimento è stato ufficializzato attraverso un accordo transattivo. La vicenda ha inizio nel 2005 quando con deliberazione di giunta provinciale fu approvato il progetto esecutivo per un importo complessivo di  43.898.836,42 euro, opera finanziata con fondi a totale carico della Regione Campania. Dopo la risoluzione contrattuale con l ‘impresa affidataria  nel 2010 veniva riapprovato il progetto esecutivo finalizzato alla ripresa e al completamento dei lavori affidati definitivamente all’ati ” Franco  Giuseppe s.r.l. (impresa mandatario)- lco costruzioni generali (impresa mandante) ” per l’importo netto di 18.184.441,36 euro. In seguito i lavori sono stati assegnati per il 100% alla sola Ati Franco Giuseppe. Nel 2011 è stata disposta la consegna dei lavori ( I stralcio) fissando la data di ultimazione al 19 gennaio 2014. La ditta ha dato corso alle opere proseguendoli ininterrottamente fino alla data del 03 maggio 2012.

LO STOP DEI LAVORI 

In data 8 maggio  la Soprintendenza Baap di Salerno ordinava la sospensione cautelare dei lavori in corso di realizzazione. La ditta contestò il provvedimento riservandosi di “rivendicare i danni economici per la forzosa situazione di fermo operativo della propria struttura organizzativa (improduttivo immobilizzo di personale e attrezzature di cantiere, improduttive spese generali, lesione dell’utile, immobilizzo di capitali, penalità e maggiori oneri eventualmente rivendicati dalle ditte tornitrici dei materiali e dei servizi destinati all’esecuzione delle opere, per smobilitazione e riattivazione del cantiere fino alla ripresa dei ritmi produttivi, annunciando che la relativa quantificazione sarebbe stata effettuata al momento della cessazione della sospensione)”.

LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DANNI DELLA DITTA

Successivamente la ditta nel verbale di consistenza  del 22 luglio 2015, ha quantificato in complessivi 3.249.577,04 euro  i danni correlati alla sospensione dei lavori (della durata di 1176 giorni).In seguito  nel verbale di consistenza dei lavori del15 giugno 2017 l’impresa ha aggiornato i danni per effetto della perdurante sospensione (la cui durata è arrivata a 1.870 giorni) in complessivi 4.491.746,1 l euro. Il risarcimento complessivo è così stato quantificato allo stato attuale n  4.564. 713,96 euro. Nel 2017 è stata avallata un’ipotesi transattiva al fine di raggiungere un accordo bonario tra le parti. L’impresa Franco Giuseppe s.r.l. comunicava “di non condividere l’eventuale avvio delle procedure di accordo bonario, ritenendo che tale situazione aggravi ancor più la situazione finanziaria della propria impresa, che già da oltre 5 anni ha sofferto un notevole fermo operativo e produttivo del proprio apparato, ragion per cui si riservava qualsiasi azione nelle competenti sede”. Le parti dunque dopo ampio confronto hanno convenuto che la “  Committente riconosce in favore dell’appaltatore, che accetta, in via meramente transattiva, l’importo complessivo di  1.300.000 euro  omnicomprensivo di Iva ove dovuta nella misura di legge, a completo saldo e stralcio di ogni pretesa allo stesso derivante delle somme rivendicate o maturate fino alla data odierna a titolo di interessi legali e oratori per tardato pagamento di tutti i certificati di pagamento emessi in corso d’opera. La somma sarà coperta dalla Regione nell’ambito del quadro tecnico economico generale dell’intervento che, per la quasi totalità, è finanziato da fondi regionali. La somma in parte già erogata all’impresa dovrà essere saldata entro il 30 settembre 2018.

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Cilento

anastacia

Sapri, Anastacia annulla concerto: “Violato contratto”

Annullato il concerto di Anastacia a Sapri: problemi di contratto con gli organizzatori. La star ha fatto sapere, sulla sua […]

tullio

[VIDEO] Castellabate, le percussioni di Tullio De Piscopo scaldano l’atmosfera

Castellabate. Il ritmo travolgente di Tullio De Piscopo, ospite tra i più attesi nella programmazione estiva di Castellabate, ha scaldato la […]

Cronaca

insalata di riso

Vietri, intossicati dall’insalata di riso: famiglia in ospedale

Hanno cominciato ad accusare forti dolori allo stomaco tanto da dover sollecitate l’intervento del 118: è finita con una corsa […]

ospedale_eboli

Eboli, scontro tra auto: tre feriti

Eboli. Paura questo pomeriggio a Eboli, in località Santa Cecilia: due auto, per cause ancora da accertare, si sono scontrate. […]

Piana del Sele

antonella emilynrose

Incidente in Puglia: muoiono madre e figlia originarie di Campagna

Campagna. Tragico incidente sulla provinciale Noicattaro-Casamassima in Puglia. A perdere la vita nello scontro tra un auto e un camion […]

STATUA VANDALIZZATA

Campagna. Statua Cristo vandalizzata: tranciato braccio

Atti vandalici nei confronti di una statua del Sacro Cuore di Gesù. È quanto è accaduto lungo la provinciale Galdo, […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada