APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Castel S.Lorenzo, cantina sociale: parte il rilancio Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

cantina sociale castel san lorenzo

Castel San Lorenzo. Scade il 26 febbraio il termine per sottoscrivere le quote della società agricola “Nuova Valcalore”, che giovedì si è aggiudicata la vendita della cantina sociale di Castel San Lorenzo.

La società ha pubblicamente invitato chiunque fosse interessato ad effettuare la sottoscrizione: “Adesso tocca a noi – si legge in un manifesto – E’ il tempo del fare e dell’agire, il tempo delle donne e degli uomini di buona volontà. I se e i ma non fanno la storia”. L’aggiudicazione all’asta della cantina sociale “Val Calore” è avvenuta per 995.000 euro. La somma ha consentito alla società di acquisire, l’immobile e tutte le attrezzature presenti nell’azienda. Al momento, la nuova società guidata dal vicesindaco e presidente Michele Lavecchia,  ha già versato il 15 per cento della somma totale, il restante entro 60 giorni. “Ci siamo ripresi ciò che ci apparteneva – afferma Lavecchia– la cantina sociale è l’orgoglio del popolo castellese ed il fiore all’occhiello di un intero comprensorio. Un cammino che all’inizio sembrava difficile, ma unendo le forze abbiamo vinto. Il sentiero ora è più largo, più sicuro. Al di là di tutto, possiamo sperare in un nuovo futuro. Rivedo la fierezza di un popolo,  che ha  saputo rialzarsi. Adesso ognuno faccia la sua parte“.

La cantina sociale “Val Calore” è stata per anni una delle più importanti della Campania. Una realtà all’avanguardia, per l’indiscussa qualità dei suoi prodotti vitivinicoli.  Altrettanto importante per l’azienda è stata la produzione di olio extravergine di oliva, cominciata nel 1983. Una struttura che, oggi, riprende la sua attività originaria e si propone come macchina motrice per rilanciare l’economia nel Cilento interno. Giovedì 18 gennaio alle  20 ci sarà una pubblica manifestazione per dare inizio al rilancio di questa importante realtà, che è stata punto di riferimento per centinaia e centinaia  di agricoltori, che vi conferivano i propri prodotti vitivinicoli. Diverse le aste pubbliche effettuate nel corso degli anni andate deserte. Un complesso costituito da 17.400 metri quadri, ai quali si accede sia dalla Statale 488 che dalla strada vicinale Palmento, situato in via Riccio, che  comprende anche edifici ad uso ufficio. Il fabbricato per la produzione, deposito e vendita del vino, inizialmente costruito su tre livelli (piano interrato, seminterrato e piano rialzato) venne ampliato nel 1973 nella zona cantina, con l’aggiunta di un quarto livello rappresentato dal piano calpestio, anch’esso realizzato, come gli altri, in cemento armato. La palazzina uffici, invece, ha una struttura somma di tre interventi diversi che si sono succeduti nel tempo e le stanze sono dislocate su tre livelli. “La cantina sociale, grazie all’acquisto da parte della società – evidenzia il sindaco Giuseppe Scorza – è rimasta sul nostro territorio ora l’impegno è rilanciare questa importante struttura fondamentale per la nostra economia e  la nostra storia”. Ora, dunque,  finalmente sarà possibile risollevare le sorti della cantina sociale  e ridare speranza ad un intero territorio che, per anni, ha fatto della viticoltura il cuore pulsante della propria economia.

Webp.net-gifmaker (1)

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Cronaca

bufale

Altavilla, illeciti ambientali e urbanistici: sequestri azienda agricola

Altavilla Silentina. Sequestro preventivo all’interno un’azienda agricola in località Olivella. Il provvedimento, emesso dall’ufficio del gip del Tribunale di Salerno, […]

presentazione un libro sotto le stelle

Albanella, torna “Un libro sotto le stelle e le Notti di Santa Sofia”

Albanella. Dal 16 al 26 agosto si terrà l’evento “Un libro sotto le stelle e le Notti di Santa Sofia”, […]

Valle del Calore e Alburni

tari

Roscigno, aumenta Tari: “Colpa degli incivili”

Roscigno. La Tari aumenta di circa 40 euro a famiglia per il 2018. La colpa, secondo il primo cittadino Pino […]

martelletto tribunale

Rifiuti, enti morosi: Tribunale batte cassa

Felitto. 91.610,90 euro, oltre ad ulteriori 2369,29 euro in qualità di spese e competenze della procedura. Questa la somma complessiva […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada