APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Capaccio. Spiagge libere alla Linora? inaccessibili Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Capaccio Paestum. Spiagge libere lungo la fascia costiera in località Linora inaccessibili a villeggianti e residenti. Unica possibilità per accedere all’arenile è attraversare gli stabilimenti balneari e le diverse strutture ricettive, in particolare camping e villaggi turistici.

In questo caso, gli attraversamenti sono previsti per legge. Cosa, chiaramente, non possibile per quanto riguarda gli altri accessi chiusi con la collocazione di cancelli da parte dei privati, che hanno realizzato le loro unità abitative lungo il litorale di Linora. Nel corso del tempo sono stati in tanti a realizzare le chiusure abusive  sul demanio marittimo lungo il litorale che dalla Linora giunge fino a Foce Sele. Chilometri di costa inaccessibili. Buona parte degli abusi sono stati rimossi grazie a delle ordinanza di abbattimento effettuate negli anni scorsi dall’allora sindaco Marino che, per l’occasione, presenziò anche ai primi lavori di demolizione  delle chiusure abusive. Per i responsabili l’accusa fu di occupazione abusiva di demanio marittimo. Da allora nulla o poco è cambiato per l’accessibilità: oggi il litorale è comunque off limits sebbene probabilmente la maggior parte degli abusi sono stati rimossi.  Forse però un ulteriore controllo andrebbe fatto. L’accessibilità si rende necessaria anche per questioni di sicurezza, per consentire che le spiagge, soprattutto a Capaccio e Agropoli superaffollate, in caso di emergenza possano essere raggiunte dai mezzi di soccorso in tempi rapidi. I tempi di intervento, considerato che gli accessi sono tutti sbarrati, sono inevitabilmente ritardati.  Un tratto di circa quattro chilometri, fino ai confini con il comune di Agropoli, dove  non esiste un varco libero e pubblico  per  accedere all’arenile e, dunque, alle spiagge libere e il mare che rappresentano un bene comune. Altre chiusure quantomeno “anomale” si registrano a , Licinella, Laura, Ponte di Ferro, Torre di mare e Foce Sele. Soprattutto tra  Torre di mare e la Laura.

modal gif

Webp.net-gifmaker (1)

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Capaccio

serena

Capaccio. Serena Iannuzzi nella top ten campionato nazionale pizzaioli

Capaccio Paestum. La capaccese Serena Iannuzzi entra nella top ten al suo primo campionato nazionale per pizzaioli. Tra i 300 […]

cittadinanza borsa

Capaccio Paestum si gemella con Palmira

Due siti archeologici, Paestum e Palmira, inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. Due Città, Capaccio Paestum e Palmira, […]

Cronaca

decathlon

Montecorvino, ruba 16mila euro di merce al Decathlon: arrestato

Montecorvino Pugliano. Ruba merce sportiva per un ammontare di 16mila euro al Decathlon di Montecorvino Pugliano ma viene scoperto e […]

comune di eboli

Eboli, nuove regole per il traffico e la sosta in centro

Il Comune di Eboli ha istituito il nuovo disciplinare della circolazione stradale e della sosta nell’area centrale della città. In […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada