APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Capaccio. Spiagge libere alla Linora? inaccessibili Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Capaccio Paestum. Spiagge libere lungo la fascia costiera in località Linora inaccessibili a villeggianti e residenti. Unica possibilità per accedere all’arenile è attraversare gli stabilimenti balneari e le diverse strutture ricettive, in particolare camping e villaggi turistici.

In questo caso, gli attraversamenti sono previsti per legge. Cosa, chiaramente, non possibile per quanto riguarda gli altri accessi chiusi con la collocazione di cancelli da parte dei privati, che hanno realizzato le loro unità abitative lungo il litorale di Linora. Nel corso del tempo sono stati in tanti a realizzare le chiusure abusive  sul demanio marittimo lungo il litorale che dalla Linora giunge fino a Foce Sele. Chilometri di costa inaccessibili. Buona parte degli abusi sono stati rimossi grazie a delle ordinanza di abbattimento effettuate negli anni scorsi dall’allora sindaco Marino che, per l’occasione, presenziò anche ai primi lavori di demolizione  delle chiusure abusive. Per i responsabili l’accusa fu di occupazione abusiva di demanio marittimo. Da allora nulla o poco è cambiato per l’accessibilità: oggi il litorale è comunque off limits sebbene probabilmente la maggior parte degli abusi sono stati rimossi.  Forse però un ulteriore controllo andrebbe fatto. L’accessibilità si rende necessaria anche per questioni di sicurezza, per consentire che le spiagge, soprattutto a Capaccio e Agropoli superaffollate, in caso di emergenza possano essere raggiunte dai mezzi di soccorso in tempi rapidi. I tempi di intervento, considerato che gli accessi sono tutti sbarrati, sono inevitabilmente ritardati.  Un tratto di circa quattro chilometri, fino ai confini con il comune di Agropoli, dove  non esiste un varco libero e pubblico  per  accedere all’arenile e, dunque, alle spiagge libere e il mare che rappresentano un bene comune. Altre chiusure quantomeno “anomale” si registrano a , Licinella, Laura, Ponte di Ferro, Torre di mare e Foce Sele. Soprattutto tra  Torre di mare e la Laura.

output_tqy8p1

output_yJ10wl

vocedistrada

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Capaccio

farebene

Capaccio, associazione “FareBene Palumbo”: già 200 adesioni

A due settimane dalla nascita dell’associazione Farebene “Franco Palumbo”, costituita in memoria del compianto sindaco di Giungano e di Capaccio […]

paolo paolino

Elezioni Capaccio, Paolino:”Tentativo di narcotizzare i cittadini”

Capaccio Paestum. “Alla questione morale. Offesa alla dignità del popolo di Capaccio Paestum. Sono percepibili spinte qualunquistiche che alimentano un […]

Cronaca

ambulanza

Salerno, si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

Si è lasciato cadere nel vuoto, scavalcando la ringhiera del balcone di casa al quinto piano di una palazzina in […]

ospedale_eboli

Altavilla, dolore al gomito: medici non si accorgono della frattura

Un dolore al gomito, più volte segnalato ai medici, ma che nessuno ha preso in considerazione. Il paziente, un trentenne […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada