APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Capaccio, morte e rabbia sulla SS18: Zahiri tumulato in Marocco Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

INVESTIMENTO BICI

Sarà tumulato in Marocco, suo paese di origine, Hamid Zahiri: il quarantenne che domenica ha perso la vita a seguito di un investimento consumatosi lungo la strada statale 18. Il magrebino stava transitando sulla sua bicicletta ed è stato travolto ed ucciso da un ventenne di Bellizzi. La vittima viveva nel comune di Capaccio Paestum dal 2007 e svolgeva l’attività di ambulante  di prodotti tessili, abbigliamento, calzature e prodotti in pelle.  L’investitore non si è fermato ma dopo circa un’ora ha deciso di costituirsi spontaneamente presso la caserma dei carabinieri della compagnia di Battipaglia. Un incidente che, ancora una volta, conferma la pericolosità di un’arteria ad alto rischio, sulla qual  questo ultimo fine settimana si è registrato anche un altro incidente, che ha visto coinvolte due autovetture in prossimità dello svincolo per Spinazzo. Lo scontro è avvenuto tra una Toyota con a bordo due giovani, un 23enne di Albanella e un 26enne di Salerno, e una Peugeot con alla guida una giovane di Agropoli in compagnia di due amiche. Ad avere la peggio, il ragazzo di Salerno che nell’impatto ha riportato diversi traumi. Le sue condizioni non sarebbero gravi. Sul posto le ambulanze del 118, la rianimativa di Santa Venere e la medicalizzata di Capaccio scalo. Il ferito è stato trasportato in ospedale. Sempre nel weekend un altro incidente si è verificato nella contrada della Licinella e ha visto coinvolti una noto guidata da un poliziotto 24enne di Nocera, e un’autovettura. Il poliziotto è finito rovinosamente a terra riportando una lesione ad un dito ed escoriazioni varie. Trasportato all’ospedale di Roccadaspide ieri mattina è stato sottoposto ad un intervento chirurgico al dito per la frattura esposta subito nell’incidente. Ad eseguire i rilievi il personale della polizia locale. La strada più a rischio sul territorio capaccese è sicuramente la statale 18 spesso teatro di incidenti e, in diverse casi, anche mortali come accaduto per  Hamid Zahiri. Uno dei tratti più pericolosi è quello tra le località  Ponte Barizzo e Cerro. Un tratto viario la cui competenza è passata recentemente dall’Anas al Comune (chilometro 88+130 al chilometro 90+485) diventando un centro abitato.  L’accordo consentirà al Comune di adottare una serie di accorgimenti necessari per la messa in sicurezza.  Sono anni che si discute sulla messa in sicurezza della statale 18 considerato le migliaia di utenti che quotidianamente transitano su questa strada che, soprattutto in estate, è impraticabile. La costruzione di due rotatorie a Ponte Barizzo e in località Cerro hanno contribuito a renderla più sicura ma restano a rischio alcuni tratti per i quali occorrerebbero  interventi mirati.

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cronaca

UOMO NUDO

Albanella. Si spoglia completamente nudo nel centro di Matinella

Albanella. Si spoglia completamente nudo (nella foto presa da Fb) e da scandalo nel centro urbano di Matinella. Protagonista un […]

matinella

Albanella, uomo nudo in pieno centro urbano

Albanella. Si denuda in pieno centro urbano, davanti a decine di passanti. E’ accaduto nel pomeriggio, nella frazione albanellese di […]

Webp.net-gifmaker-4

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada