Capaccio. Locazioni brevi turistiche: le regole contro evasione tributi Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. Continua l’azione del Comune per contrastare l’evasione dei tributi. L’ultimo provvedimento è teso a contrastare il malcostume di tanti proprietari di immobili, che praticano le locazioni brevi turistiche senza contratto, eludendo l’Imposta di soggiorno e  la dichiarazione della Tari  per l’applicazione della tariffa, in conseguenza dell’aumento del numero di occupanti. Da qui la necessità di un disciplinare con regole precise per contrastare l’evasione delle tasse comunali.

Per tutti i trasgressori è prevista una sanzione di 500 euro per ogni violazione rispetto agli adempimenti richiesti.  Per scovare gli evasori furbetti sono stati predisposti controlli capillari  della polizia locale, diretta dal comandante Natale Carotenuto,  soprattutto lungo la fascia costiera.  “ La spesa sostenuta dall’ente per lo smaltimento dei rifiuti conseguenti alle cosiddette locazioni brevi turistiche non regolari – spiega il responsabile dell’Area tributi ed entrati patrimoniali, Antonio Rinaldi –  non deve, e non può ricadere sulla collettività. Questa forma di evasione, contribuisce all’aumento delle aliquote della Tari ricadente interamente sulla platea di contribuenti delle utenze domestiche  e non domestiche. Nel  caso di locazioni di  durata pari o inferiore a sei mesi, con o senza la stipula di un formale contratto di locazione, l’aggravio della quota variabile è in capo al proprietario dell’immobile”. Di rilievo acquista il dato sulla   produzione dei rifiuti. Nel periodo estivo si assiste ad un aumento vertiginoso dovuto alla massiccia presenza di vacanzieri, tra questi anche coloro che usufruiscono delle locazioni turistiche  brevi per periodi che vanno dai 7 ai 15 e 30 giorni, da parte di soggetti privati che hanno l’obbligo di corrispondere l’imposta di soggiorno e dichiarare la  Tari relativa all’aumento temporaneo degli occupanti. Dai dati riassuntivi è emerso che per il 2020 si è registrata  una produzione di rifiuti nei mesi di giugno/luglio/agosto,  che tocca il  220,51 per cento e per il 2019 del 228,25 per cento. Sulla base di questi il Comune, tenendo conto che le locazioni brevi sono quelle di immobili ad uso abitativo, di durata non superiore a 30 giorni consecutivi, ha disposto che i proprietari devono adempiere obbligatoriamente a determinate regole.

LE REGOLE PER LE LOCAZIONI TURISTICHE BREVI 

In particolare  le regole sono : pagare l’imposta di soggiorno; comunicare inizio attività all’ufficio Imposta di soggiorno e accreditamento obbligatorio sul portale telematico “PayTourist” per le dichiarazioni mensili, per i  versamenti mensili e per la rendicontazione annuale; accreditamento presso la Questura di Salerno per gli adempimenti relativi; comunicazione del movimento dei clienti in arrivo ed in partenza e le presenze.

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Buccino. Ingegnere in pensione muore schiacciato da un albero

Buccino.  Muore schiacciato dall’albero che stava tagliando. È deceduto così, V. T. 66 anni, ingegnere in pensione, residente a Sa

Nocera Inferiore. Scambio elettorale: Condannati ex amministratori

Il Tribunale di Nocera Inferiore, accogliendo le richieste della Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno ha emesso sentenza di cond

Capaccio. Ex tabacchificio, Longo:” Rischio che resti un’opera incompiuta”

Capaccio Paestum. “I cittadini devono sapere che si spendono  800.000,00  euro per la manutenzione di tale immobile che, ai sensi [

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2