Capaccio. Giù Palazzo Zerenga: stop allo scempio ultraventennale Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. Giù Palazzo Zerenga: stop allo scempio ultraventennale. Dopo oltre 20 anni sono iniziate oggi le opere di abbattimento della palazzina situata nel centro urbano di Capaccio scalo, simbolo del degrado e dell’abbandono. Le operazioni di demolizioni dureranno tre giorni da oggi fino al 26 giugno.

“Dopo l’ex cinema Myriam, abbiamo demolito oggi l’altro edificio che, con il suo degrado, metteva a rischio l’incolumità dei cittadini e deturpava il cuore di Capaccio Paestum – dichiara il sindaco Franco Alfieri – una Città come la nostra, conosciuta nel mondo e meta di turisti da ogni dove, deve sempre mantenere un certo decoro. Quindi non può certo permettersi di avere uno stabile pericolante e degradato in una delle sue vie principali. Demolirlo, dopo aver messo in campo tutte le procedure previste dalla legge e aver vinto un ricorso al Tar, era doveroso e ormai indifferibile. Come sempre, agiamo con passione e coraggio per il bene della nostra Città”. 

L’edificio, in totale degrado e in pessime condizioni igienico-sanitarie, era collocato nel cuore di Capaccio Scalo, nell’intersezione di via Italia e via Salvo D’Acquisto, e costituiva da anni un pericolo per l’incolumità dei cittadini.  La demolizione in danno dello stabile è l’ultimo atto di un iter avviato dall’amministrazione Alfieri subito dopo l’insediamento. L’immobile, infatti, come emerso da più di un sopralluogo, mostrava una grave situazione strutturale. Più volte, infatti, si sono registrati distacchi dal fabbricato proprio a causa delle sue precarie condizioni statiche, con reale e concreto pericolo di crollo e, dunque, di minaccia per l’incolumità pubblica. Grave anche la condizione di degrado igienico-sanitario dovuta alla presenza di piccioni e di ratti.

Per eseguire gli interventi in sicurezza il Comune ha emesso un’ordinanza al fine di tutelare da possibili rischi la pubblica e privata incolumità.

Nei giorni 24,25 e 26 giugno dalle 7 alle 20 è stati istituito un  divieto  di circolazione  sosta  con  rimozione  forzata  sulle seguenti tratte stradali: Via  Italia  6 1   a partire  dall’intersezione  con Via  Parri  in  avanti  fino all’intersezione  con Via Salvo D’acquisto altezza civico.93; Via Giovanni Falcone a partire dal civico 35 in avanti fino all’intersezione con Via Italia 61;Via Salvo D’acquisto a partire dal civico  95 in avanti fino all’intersezione con Via  Italia 61. Nei  giorni ed orari  di chiusura di Via  Italia 61,  Via  Salvo D’acquisto  diventa  strada a doppio senso di circolazione con unico accesso dall’intersezione con Via Italia 61  altezza civico 93.

203176220_2829403923986828_3418785131467690658_n 204006608_2829403820653505_2414753874374005906_n

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

[VIDEO] Albanella, l’appello di Titti Bellomo: “Senza stipendio, siamo allo stremo”

Albanella. “Non ce la facciamo più. Stiamo senza stipendio da mesi, e ora siamo allo stremo“.  Questo è l’accorato

A Capaccio presentata la Paestum Marathon 2021

Capaccio Paestum. È stata presentata stamattina, nella Biblioteca Erica, la prima edizione della Paestum Marathon, una gara podistica

Nocera Inferiore, furti e rapine: coppia in manette

Nocera Inferiore. Gli agenti del Commissariato di polizia di Nocera Inferiore hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione d

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2