APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Capaccio. Giro di vite esercizi e locali morosi: sanzioni e cessazione attività Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

capaccio

Capaccio. Regolamento comunale integrato raccolta dei rifiuti solidi urbani: proposta di modifica al commissario straordinario,  affinchè,  si possano recuperare i crediti vantati dal Comune. Sanzioni ulteriori e cessazione dell’attività fino alla regolarizzazione dei pagamenti e, comunque, non oltre tre mesi:queste le novità previste.

La proposta del responsabile Area 1, Antonio Rinaldi, parte dal principio che  costituisce  prescrizione di pubblico interesse, da parte dei titolari di esercizi pubblici o di locali di pubblico spettacolo, corrispondere puntualmente la tassa. Il servizio di raccolta, spazzamento, conferimento, smaltimento degli rsu svolto dall’ente  è finanziato con il pagamento della Tari. Il Piano finanziario tari 2019 in particolare  prevede una spesa a carico del bilancio dell’ente di 5.469.628,00 euro. La competenza maturata dall’ente ad oggi ammonta ad 1 0.593.622, 13 euro mentre il recupero coattivo è di .1.426.393, 77 euro. Rispetto  ai crediti vantati dal Comune  viene da se quindi immaginare l’enorme difficoltà che l’ente affronta nel garantire il servizio a fronte di una tassa che per la maggiore non viene corrisposta essendo questa la fonte economica deputata a finanziare detto servizio. Una parte significativa del credito Tari è maturato dall’ente nei confronti di debitori titolari di titolari di pubblico esercizio o di locali di pubblico spettacolo che dovrebbero  corrispondere puntualmente la tassa stabilita per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e per servizi territoriali di igiene e pulizia. “Alla corretta gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti sono chiamati in particolare i gestori degli esercizi pubblici e dei locali di pubblico spettacolo perchè l’immagine positiva della località balneare – si legge nella proposta di Antonio Rinaldi –  è veicolata in primo luogo da tali strutture di servizio e perchè essi sono i primi beneficiari dei proventi derivanti dall’economia turistica e sono perciò tenuti alle corrette pratiche in materia ed a sostenere, mediante il puntuale pagamento della relativa tassa, l’adeguato livello del servizio”. Alcune attività non adempiono al pagamento. Da qui la proposta di modifica del regolamento  per renderlo più efficace ed adeguato alla realtà locale e, soprattutto, per dotarsi di uno strumento idoneo ad assicurare il pagamento della Tari. La proposta prevede  che        “ costituisce  prescrizione di pubblico interesse da parte dei titolari di pubblico esercizio o di locali di pubblico spettacolo corrispondere puntualmente la tassa stabilita per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e per servizi  territoriali di igiene e pulizia. Chiunque ottenga   un’autorizzazione di polizia deve osservare le prescrizioni pena la revoca”. In buona sostanza  la modifica consentirà, oltre l’applicazione del sistema sanzionatorio previsto,  l’applicazione  delle sanzioni costituendo prescrizione di pubblico interesse.

ECCO COSA SUCCEDE IN CASO DI INADEMPIENZA DEI PAGAMENTI

La  violazione di tale prescrizione può comportare la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 516.00 a € 3.089.00, la sospensione dell’attività autorizzata per il tempo occorrente ad uniformarsi alle prescrizioni violate e comunque fino a tre mesi. Nel caso il debitore intenda corrispondere quanto dovuto deve far pervenire copia della ricevuta o quietanza di pagamento al fine di archiviare il procedimento. Nel caso invece che, nonostante l’avvio del procedimento, il debitore perseveri nell’inadempimento dell’obbligo del pagamento della tassa rifiuti, né ha prodotto osservazioni o documenti l’autorità competente ordina la cessazione dell’attività condotta in violazione delle prescrizioni, disponendo la sospensione dell’attività autorizzata per il tempo occorrente ad uniformarsi alle prescrizioni violate e comunque per un periodo non superiore a tre mesi.

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Capaccio

download

A Paestum concerto della Fanfara carabinieri

Capaccio Paestum. La Fanfara dei carabinieri si esibirà nell’area archeologica di Paestum, lunedì 10 agosto alle 21. L’evento è organizzato […]

bcc aquara capaccio

Bcc Aquara, sabato aperta filiale Capaccio sulla Ss18

Capaccio Paestum. La Bcc Aquara comunica che per l’iniziativa “Banca aperta il sabato”, il giorno 8 agosto 2020, sarà aperto […]

Cronaca

acqua

Asis, nuovo stop erogazione acqua ad Albanella ed altri 27 comuni

Albanella. Anche per questo fine settimana è prevista l’interruzione della fornitura idrica da parte dell’Acquedotto Alto Sele. L’erogazione sarà sospesa […]

chiara e giulia

Nocera Superiore. Travolta da auto, le amputano gamba: amica avvia raccolta fondi

Nocera Superiore. Travolta da un’auto, amputano la gamba alla sua migliore amica: Chiara lancia una raccolta fondi per sostenere la […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada