APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Camerota, pineta del Mingardo devastata da ladri Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

pineta mingardo

Camerota. La pineta del Mingardo devastata dai ladri. Decine di alberi abbattuti e portati via nelle ore notturne. Un lavoro di giorni, forse di settimane. Svolto in silenzio, senza che nessuno se ne accorgesse. Uno spettacolo desolante a pochi metri dal mare, in uno dei luoghi simbolo del Parco del Cilento, in un’area riconosciuta anche sito di interesse comunitario. Una pineta spontanea di pino d’Aleppo depauperata da furfanti senza scrupoli. Distrutti pini secolari ma anche piante ancora giovani. Non hanno lasciato nulla. Solo i rami, ancora verdi, abbandonati a pochi metri dalla spiaggia. Il “buco” nel fitto verde è una ferita ben visibile. Toccherà adesso alle forze dell’ordine avviare le indagini e capire che fine hanno fatto i tronchi enormi, molto ambiti nel campo della nautica. Tagliati anche pini secolari, una volta rifugio inviolabile per decine di specie di volatili. Sono rimasti solo i ceppi; spuntano dalla sabbia e ancora profumano di resina.  Ora la pineta in alcuni punti appare come un campo di battaglia, con alberi morti e qualcuno ancora in piedi ma ferito. Il simbolo dello scempio è a pochi passi dal mare: è un pino sopravvissuto. Un superstite. Doveva essere abbattuto ma è rimasto in piedi nonostante le accettate che ne hanno seriamente danneggiato il tronco. Su di esso qualcuno ha affisso un cartello: “Il verde non si deve toccare. Solo il secco, delinquenti”. La rabbia dei residenti si sente nell’aria.  La pineta del Mingardo non è soltanto un patrimonio naturalistico da preservare ad ogni costo, per i residenti è di più. È il luogo dei ricordi, della giovinezza, delle scampagnate all’aria aperta. Mai più una devastazione simile. La speranza è che vengano presto identificati i responsabili. Non sarà facile, questo lo sanno anche gli investigatori. Al momento però nessuna ipotesi esclusa. Il sospetto è che per evitare i controlli i furfanti abbiamo portato via i tronchi attraverso il mare.  Ad ogni modo un terribile danno ambientale, una ferita profonda che solo il tempo potrà sanare. E, purtroppo, non è la prima volta che si verificano scempi di questo tipo nella zona.  Due anni fa i carabinieri sequestrarono in località Sant’Iconio un’intera collina sventrata dalle ruspe dove furono abbattuti centinaia di pini. A pochi passi dal centro abitato, invece, in località Poggio, alcuni anni fa alcuni pini marittimi morirono inspiegabilmente. Maestosi si alzavano verso il cielo, a pochi passi dal mare, dinanzi alle villette dei turisti infastiditi dal verde. (Vincenzo Rubano, La Città)

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Cilento

castellabate velella

[VIDEO] Castellabate ricorda affondamento sommergibile Velella

 Castellabate. Settantacinquesimo anniversario dell’affondamento del sommergibile “Velella”. Il Comune, in sinergia con l’associazione locale dei Marinai d’Italia che festeggia anche […]

carabinieri-650x412

Montecorice, spaccio di droga: due arresti

Montecorice. Nel pomeriggio di ieri, in località Ponte San Nicola, agro del comune di Montecorice, militari della stazione carabinieri di Pollica, coordinati […]

Cronaca

inquinamento malnome

[VIDEO] Albanella. Inquinamento Malnome: Carabinieri Forestale avviano inchiesta

Albanella. Inquinamento del torrente Malnome dopo la segnalazione effettuata dalla redazione di Voce di Strada, i militari Carabinieri Forestale della […]

polizia-di-stato-2-800x445

Salerno, rapina e resistenza a pubblico ufficiale: arrestato 29enne

Nel corso dei rafforzati servizi di controllo del territorio disposti dal Questore della Provincia di Salerno, che tra l’altro prevedono […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada