Caccia vicino abitazioni: controlli a Eboli, Giungano e Agropoli Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Ucciso con un colpo di fucile anche un esemplare di Airone Cenerino

Nuova importante operazione congiunta nei comuni di Eboli, Giungano ed Agropoli da parte del personale del Nucleo Provinciale Guardie Giurate Accademia Kronos di Salerno e del Nucleo Provinciale Guardie Zoofile Enpa.
L’operazione iniziata alle prime luci dell’alba di domenica grazie alla presenza di numerose squadre di agenti consentiva di controllare numerose persone in esercizio di caccia vagante ma, anche di alcune squadre di cacciatori impegnati in battute al cinghiale. Proprio in quest’ultimo caso, gli agenti avendo ricevuto alcune segnalazioni da parte di residenti, che spaventati lamentavano la presenza di persone armate a poche decine di metri dalle abitazioni intente a braccare dei cinghiali, immediatamente si portavano sul luogo oggetto di segnalazione.
Appena giunti nell’area oggetto di segnalazione, increduli notavano effettivamente che alcune persone, incuranti della presenza di abitazioni e della estrema vicinanza di una importante strada comunale, imbracciando carabine e fucili semiautomatici avevano da poco ucciso un cinghiale. A seguito di quanto accertato gli agenti procedevano immediatamente alla identificazione dei tre cacciatori e dopo aver accertato che facevano parte di una squadra autorizzata, procedevano ad effettuare accurati rilievi tecnici utili a stabilire le distanze dalla strada e dalle civili abitazioni ma anche una prima valutazione della carcassa di cinghiale che avevano abbattuto. Dopo i primi rilievi, avuta anche la presenza di personale dell’Arma dei Carabinieri, gli agenti procedevano a verbalizzare le persone trovate armate a pochi metri dalla strada e ad effettuare i necessari rilievi fotografici da trasmettere alla AG per le ulteriori valutazioni di propria competenza.
Va purtroppo segnalato anche il rinvenimento di uno splendido esemplare di Airone Cenerino con un’ala completamente devastata da un colpo di fucile. Un vile atto che non può trovare alcuna giustifica atteso che questo esemplare per dimensioni e colori non è assolutamente confondibile con una specie cacciabile. Nonostante le immediate cure del caso, il giovane Airone moriva dopo poche ore.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Ancora una rapina alla farmacia comunale: la terza in poco tempo

Eboli. La farmacia in via Bachelet ancora nel mirino dei malviventi. In poco tempo sono state portate a segno tre […]

Primo caso Omicron in Campania: tutti i familiari positivi al virus

Napoli.  Variante africana Omicron: primo caso in Regione Campania. Un professionista di ritorno dal Mozambico è rimasto contagiato.

Pietro D’Angiolillo, è il presidente Associazione Comuni del Cilento centrale

Il sindaco del comune di Ascea, Pietro D’Angiolillo, è stato eletto presidente dell’Associazione dei Comuni del Cilento ce

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2