APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Baronissi, per difendere fratello minore: pestato 14enne Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

baby-gang

Baronissi. Aggressione in pieno centro ieri pomeriggio a Baronissi. Nei pressi del parco della Rinascita cinque ragazzini sono stati presi di mira da una baby gang. Un quattordicenne è finito in ospedale con sospetta frattura del setto nasale. Fino a tarda sera i sanitari del pronto soccorso del Ruggi di Salerno hanno effettuato esami per verificare le condizioni del giovane che ha ricevuto anche diversi colpi allo stomaco.

La passeggiata
I cinque amici, tutti di Pellezzano, avevano chiesto ai genitori di accompagnarli a Baronissi per fare una passeggiata e mangiare un gelato. Erano circa le diciotto quando sono arrivati a destinazione. Le famiglie erano tranquille, cosa sarebbe mai potuto capitare in pieno pomeriggio in un luogo affollato a dei ragazzi pacifici ed educati? Così li hanno lasciati in centro con l’intento di andarli a riprendere più tardi. Invece, dopo appena mezz’ora, la mamma di uno di loro ha ricevuto una telefonata dal figlio. Era stato picchiato selvaggiamente da un gruppetto di ragazzi. Dal racconto di Gianmarco, il quattordicenne ferito, tutto sarebbe iniziato per difendere il fratello dodicenne.

L’agguato
La baby gang, infatti, avrebbe preso di mira il più piccino dei ragazzi strattonandolo e prendendolo alla gola. Il fratello maggiore è intervenuto in sua difesa, ma ha avuto la peggio. È stato buttato a terra e preso a calci e pugni da quelli che sembravano quasi coetanei. Forse uno solo dei teppisti, che erano quasi una decina, pareva, almeno fisicamente, un po’ più grandicello. Sarebbe stato proprio lui a scaraventare Gianmarco per terra, raggiunto subito da altri due amici e insieme si sono accaniti sulla loro vittima. Quando, finalmente, il pestaggio è terminato, il ragazzo ha chiamato la madre che è immediatamente tornata a Baronissi. Il primo pensiero è stato per i suoi figli. Prima di raggiungere il pronto soccorso di Salerno, si sono fermati alla locale stazione dei carabinieri, distante poche centinaia di metri dal luogo dell’aggressione. Hanno allertato i militari sull’accaduto e si sono recati in ospedale. (Il Mattino)

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

banner-mutuo-220x180

Cronaca

coronavirus salerno

Sospetto Coronavirus, 40enne di Capaccio trasferito al Cotugno

Capaccio Paestum. Si è recato  questa mattina  all’ospedale di Battipaglia un 40enne cinese con problemi respiratori, congiuntivite e valori del sangue […]

incidente

Capaccio, scontro tra auto e camion lungo la Ss 18

Capaccio Paestum. Scontro tra un autoarticolato e una vettura lungo la strada statale 18, a Capaccio Paestum. L’incidente è avvenuto […]

Valle dell'Irno

chat

La Storia. Salerno, si conoscono in chat: lui potrebbe aver scelto il convento

Salerno. “Sono passati 10 anni e mi piacerebbe sapere come sta”. E’ questo l’annuncio che fa A.S, una parrucchiera romana che cerca […]

telecamera baronissi

Baronissi. Abbandona rifiuti in strada: acciuffato e denunciato

Baronissi. È stata identificata e denunciata la persona che sversava rifiuti inerti in località Orignano. Intanto, le telecamere mobili – […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada