APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Albanella. Pedofilia domani l’interrogatorio del 22enne arrestato per abusi Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

albanella

Domani  l’udienza di convalida dell’arresto per il 22enne accusato di abusi sessuali su minori. Contestualmente il giovane sarà sottoposto all’interrogatorio di garanzia davanti al gip della Procura di Salerno. Molto probabilmente il 22enne non si avvarrà della facoltà di non rispondere e cercherà di spiegare la sua posizione sulle varie contestazioni mosse nei suoi confronti. Ai giudici dovrà chiarire le attenzioni a sfondo sessuale rivolte ai ragazzini coinvolti nella vicenda. Un trascorso il suo particolarmente difficile per le difficoltà che hanno caratterizzato una parte della sua vita, e che lo avrebbero portato a compiere e assumere atteggiamenti devianti nei confronti di adolescenti. Abusi sessuali e attenzioni particolari di cui sarebbe stata a conoscenza anche la fidanzata che, però, non ha parlato “coprendo” i fatti. Per queste motivazioni, l’ordinanza di custodia cautelare è scattata anche nei suoi confronti. Per lei l’accusa è di favoreggiamento.  Avrebbe cercato di nascondere la verità. La ragazza è agli arresti domiciliari.

I capi di imputazione

Tre i capi di imputazione contestati al 22enne dal sostituto procuratore Roberto Penna che ha coordinato le indagini. Il giovane è accusato di adescamento, di abusi sessuali su minori consenzienti, e in un caso di abusi contro la volontà del minore, che avrebbe rifiutato l’approccio ma sarebbe stato minacciato. Almeno sei le presunte vittime tutti ragazzini di sesso maschile tra i 12 e 14 anni che l’arrestato avrebbe adescato su Fb e poi incontrato, ottenendo di toccarli nelle parti intime. L’inchiesta è partita dalle denunce dei genitori delle vittime delle attenzioni sessuali.

Il sospetto di una mamma fa scattare inchiesta

E’ stata una mamma la prima ad accorgersi che nel comportamento del figlio c’era qualcosa di strano. Ha ascoltato un dialogo sospetto tra lui e alcuni amichetti e ha deciso di verificare i messaggi e contatti su Fb. Quando ha chiesto spiegazioni al figlio sono arrivate le conferme, quindi avvisati gli altri genitori e si è deciso di rivolgersi ai carabinieri. Nei mesi scorsi gli inquirenti hanno raccolto testimonianze di adulti e minori con l’ausilio di psicologi. Il 22enne è difeso dall’avvocato Fabio Lanza, al quale i genitori hanno conferito l’incarico per assisterlo in giudizio.   L’inchiesta è nella fase preliminare, pertanto, le indagini molto delicate  sono in corso per accertare la veridicità dei fatti e in quale forma si sono concretizzati gli abusi ai danni dei ragazzini coinvolti.

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

banner-mutuo-220x180

Cronaca

tampone

Coronavirus Campania, negativi test su persone a contatto con soggetti risultati positivi

Campania. Si comunica che è in corso l’esame dei test delle persone identificate e temporaneamente in quarantena che hanno avuto […]

Franco Alfieri

Capaccio, quarantena obbligatoria. Alfieri: “Nessun contagio, solo prudenza”

Capaccio Paestum. A Capaccio Paestum non si registrano casi di contagio da Coronavirus. Per maggiore prudenza, ho comunque ritenuto opportuno […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada