Albanella. Impianto rifiuti, Marco Sacco Mgm:”Ecco la verità dei fatti” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

"Sindaco e la maggior parte dei componenti dell'amministrazione erano stati informati direttamente dal sottoscritto già a fine 2019"

Albanella. Polemiche, proteste e accuse  alla Mgm per la costruzione dell’impianto per il trattamento dei rifiuti sul territorio comunale. Di seguito pubblichiamo la lettera aperta alla sua comunità  inviata da Marco Sacco alla redazione di Voce di Strada. 

” Mai e poi mai avrei immaginato che nel paese che mi ha visto nascere e crescere in una famiglia, che ha sempre lavorato con onestà e che mi ha trasmesso l’amore per questa terra, amore che ho trasferito ai miei stessi figli, si sarebbe scatenata – alimentata da qualcuno che l’ha subito vista come un’onda da serfare, da cavalcare, per raggiungere un obbiettivo, un sogno di una vita, che ahimè fino ad oggi non è mai riuscito a realizzare –  una campagna di odio come quella che è partita da marzo di quest’anno e che ha colpito me, la mia famiglia e la mia azienda.

L’accusa rivoltami è stata quella di proporre legittimamente  un insediamento che potrebbe, a dir di qualcuno, stravolgere la realtà agricolo – turistico e paesaggistico di questo paese. Non dopo, ma prima il sottoscritto ne ha parlato con chi amministra il paese. L’idea di insediare l’azienda nel comune di Albanella è nata a fine 2019. Dopo che, sfortunatamente, l’azienda di cui sono socio, ubicata altrove è stata distrutta da un incendio, cosa che io non auguro a nessuno!  “ALTRI” HANNO SUBITO STRUMENTALIZZATO (strumentalizzazione confermata con molteplici post su dillo al sindaco, anche in risposta a mia moglie) CON LE ORMAI “FAMOSE IMMAGINI”, DIREI DA REPERTORIO. Prima, molto prima di sviluppare il progetto, il primo pensiero è stato quello di informare chi governa questo paese, in primis il Sindaco quindi l’Amministrazione Comunale. Quindi la maggior parte dei componenti dell’attuale amministrazione comunale erano stati informati direttamente dal sottoscritto già a fine 2019.

Non pensavo che avrei dovuto fare una conferenza stampa o girare per alcune o altre abitazioni con il progetto in mostra, per informare i vari personaggi che pubblicamente hanno dichiarato che il sottoscritto ha chiesto il confronto solo dopo aver presentato il progetto. Pur vivendo ad Albanella da 42 anni non sapevo che abbiamo un PADRONE al quale chiedere il permesso, voglia scusarmi per la mancanza!

 Numerosi sono stati gli incontri con il Sindaco, il quale non si è mai dimostrato contrario, anzi, nell’ambito dell’idea progettuale aveva considerato anche la possibilità di un partenariato insediando un sito di Riciclo di apparecchiature elettroniche ed elettriche, detto RAEE, da prevedere nella stessa area e /o in altre aree del territorio comunale.

Il terreno mi fu suggerito e proposto da un tecnico …. che ha anche fornito idee progettuali, che mi pare essere parente, molto stretto di un amministratore.  Durante i numerosi colloqui che ho avuto con l’amministrazione comunale, questi non si sono mai dimostrati sfavorevoli anzi, qualcuno di loro mi aveva rassicurato che l’iter burocratico si sarebbe completato positivamente nel giro di qualche mese, in quanto si trattava di un’attività che avrebbe portato occupazione ed economia sul territorio. Il riscontro positivo ottenuto nei colloqui con alcuni attori dell’amministrazione comunale di maggioranza mi ha incoraggiato a fare il compromesso del terreno, versando anche una caparra a fondo perduto, investendo, poi, ancora nel progetto.

Il 10 agosto così ho presentato il progetto al comune, fiducioso del fatto che se il progetto fosse stato rispettoso di tutte le leggi ed i regolamenti avrebbe avuto esito positivo garantito verbalmente dagli stessi. Tant’è che ancora a marzo 2021, in un casuale incontro davanti al bar, il Sindaco ENZO ROSOLINO BAGINI  MI AVEVA FORNITO ULTERIORI RASSICURAZIONI.

Il 21 marzo viene pubblicata la prima lettera di disinformazione ed è partita la campagna odio contro di me, la mia famiglia e l’azienda di cui io solo sono l’amministratore. Poi LEGITTIMAMENTE più persone si riuniscono e creano un comitato Ambiente e Salute per il comune di Albanella.

Venuto a conoscenza della formazione di questo COMITATO per chiarire eventuali perplessità e preoccupazioni dei cittadini ho  invitato  immediatamente (basti vedere la data della mia intervista a Voce Di Strada) i promotori del dissenso e l’amministrazione comunale ad un chiarimento pubblico, anche nella redazione del giornale online Voce di Strada. A questo incontro nessuno si è presentato, ritenendo inutile qualsiasi tipo di confronto, perché tardivo.

 Anche no! Non è così, ripeto: IO ho informato ENZO BAGINI; se poi quest’ULTIMO, non ha trasmesso a tutti le informazioni giuste e necessarie…NON E’ COLPA MIA!!!

Grazie al suo presidente, il COMITATO C.A.S.A, è diventato COMITATO CONTRO M.G.M. ovvero una campagna di odio contro di me!!!

Ancor più, vi lascio immaginare, lo stupore nel vedere un’amministrazione comunale manifestare sorprendentemente un proprio NO su un manifesto, per non dire poi lo sconcerto di fronte alla presenza della stessa amministrazione comunale ad un corteo, fingendo che questo progetto fosse calato dal cielo!

Fino a qualche giorno prima, non avevano mai, e dico mai, manifestato nemmeno un minimo dubbio sulla bontà della mia iniziativa…. Poi per coerenza, giustamente, per coerenza….  pressati da un presidente del comitato che usa bastone e carote, ma “ E’ faccia della stessa  medaglia” decidono di partecipare anche al corteo.  Con quale coraggio, forse con lo stesso coraggio del sindaco quando si è assentato alla ultima conferenza dei servizi, quella decisiva.

Non stendiamo un velo, ma bensì una coperta sulla coerenza di “certe altre persone”; queste l’unica cosa che quel giorno avrebbero dovuto fare… era andarsene al mare!

Il mio rispetto più sincero va ai cittadini che credono nei veri valori  del comitato.  Ahimè, sono convinto che c’è chi voglia strumentalizzare il comitato soltanto per fini politici. Questo al fine di chiarire ai miei compaesani, quale stato d’animo mi ha spinto ad un applauso dal balcone della mia azienda. So che molti hanno voluto far passare il mio comportamento, come atteggiamento arrogante e di sfida da hinterland!

 Presidente del comitato, con la tua ars oratoria, sei stato capace di strumentalizzare una LEGITTIMA richiesta di accesso agli atti della petizione!!! Tanto da trasformare Matinella in Corleone e noi come eredi delle famose famiglie Corleonesi. Caro presidente, spesso, Il linguaggio del tuo corpo, i movimenti involontari, dei tuoi muscoli e dei tuoi occhi tradiscono il tuo dire di NOI COME BRAVE PERSONE.  Qualsiasi cosa abbiamo fatto o detto da te è stata strumentalizzata, modificata, resa ostile e da considerare come una espressione proveniente da “questi signori” e quindi degna solo di disprezzo!!! 

Noi, “questi signori” come ci hai definito, che vogliono conoscere i nomi, i cognomi, il popolo di Matinella che si deve guardare le spalle, che non si è più liberi di camminare tranquillamente,…….Ma di cosa stai parlando!!

Mi dispiace deluderti ma M.G.M, io e chi mi appartiene non siamo questo, non abbiamo scagnozzi da mandare da nessuno, tanto meno dai figli degli altri, questo sottolinealo anche a qualche tuo amico che sostiene il tuo post con questi commenti. Nella mente di chi ha risposto ai tuoi post, le tue affermazioni si sono poi trasformate e esplicitamente verbalizzate in: estorsione, in una richiesta di stampo mafioso e camorristico, non so quante altre cose ho letto! E tu te la ridevi, con un MI PIACE. Noi, non siamo mostri…… Il mostro lo hai creato tu!E  non pensare di essere migliore di me!!! Io sicuramente non andrò in paradiso ma ho la certezza che con te ed altri ci rivedremo nello stesso posto!!!

 La M.G.M è una MIA creatura, senza ombre e senza regie occulte ed io sono questo: quel cittadino che avete conosciuto, che è cresciuto in una famiglia che conoscete bene e che ama questa nostra terra al punto di non averla mai voluta lasciare, avendone in più occasioni avuto la possibilità, e di aver voluto farci vivere i propri figli, e per quanto vogliono confondervi, questo non perdetelo di vista.  Mai!!!

Alla fine, giusto due righe sull’ultima intervista rilasciata dal Sindaco. Sono rammaricato desolato e ormai scoraggiato da tanta falsità; Continua a sostenere che lui non sapeva nulla di questa cosa se non 10 giorni prima della convocazione della conferenza dei servizi! Signori!!! andate in comune prendete i documenti protocollati ad Agosto 2020, poi andate in Regione e dagli altri Enti e prendete i documenti depositati ad agosto 2020 e per magia saranno non simili ma UGUALI . Per cortesia La smetta di offendere l’intelligenza dei nostri concittadini con bugie continue , che forse sono le stesse contestate dai componenti della sua stessa maggioranza , ed in ultimo evidenziate dal suo stesso vice sindaco( anch’esso a conoscenza già da tempo del progetto)  a Voce di Strada. La smetta di dire che il progetto per divenire esecutivo deve passare in giunta per il permesso a costruire e che voi non darete mai parere favorevole per cui non si farà mai. Se fosse così, mi spiega perché fare il ricorso al TAR, così tanto voluto anche dal presidente del comitato per la sospensione dell’autorizzazione alla sola gestione? Dica la verità e legga bene il decreto autorizzativo dove c’è scritto chiaramente : “ autorizzazione alla realizzazione e gestione di un impianto………. Autorizzato secondo ex art. 208 comma 6”. Dopo averlo letto, lo commenti con sincerita’ ai concittadini e racconti la vicenda com’è andata a partire da dicembre 2019.

IL MIO RISPETTO E LA MIA STIMA A TUTTI COLORO CHE PUR NON ESSENDO FAVOREVOLI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO NON HANNO INFANGATO LA MIA PERSONA, LA MIA FAMIGLIA E LA L’AZIENDA DI CUI SONO AMMINISTRATORE.

Le porte dei nostri uffici sono sempre aperte a tutti! siamo sempre disponibili al confronto costruttivo ma non lo saremo MAI E POI MAI alle IMPOSIZIONI !!!

                                                                                                                                                                               Marco Sacco

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Torte salate: tra storia e curiosità

Oggi le torte salate sono conosciute come “ottimi compromessi tra buon gusto e semplicità di preparazione”. Ma non è sempre [&hel

Capaccio, una targa in ricordo del giovane Luigi Pomposelli

Capaccio Paestum. Una targa in ricordo di Luigi Pomposelli sarà installata presso gli spazi verdi in contrada Ponte Barizzo.  Il [&he

Agropoli, 48 nuovi loculi nel cimitero comunale

Agropoli. Nuovi loculi nell’area cimiteriale di Agropoli: il Comune, retto dal sindaco Adamo Coppola, ha approvato il progetto esecut

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2