Agropoli, imposta soggiorno: troppi furbetti, al via controlli Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Agropoli. Il prossimo 20 agosto scade il termine per le strutture ricettive alberghiere, extralberghiere, all’aria aperta e per le cosiddette “locazioni brevi“, ossia i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, di durata non superiore a 30 giorni, per l’invio della dichiarazione bimestrale e per effettuare il versamento a favore del Comune di Agropoli dell’imposta di soggiorno, riscossa nei mesi di giugno e luglio 2021. Al momento, le iscrizioni al portale Pay Tourist, sistema per la gestione ed il pagamento dell’imposta di soggiorno nel Comune di Agropoli, risultano in crescita, ma il dato è ancora migliorabile.

«Anche per quest’anno – dichiara il sindaco Adamo Coppolasono rimasti invariati il periodo di vigenza dell’imposta, ossia dal 1 giugno al 30 settembre e le tariffe applicate. Constatiamo però che rimane alta la percentuale di quelle strutture ricettive che, pur facendo pubblicità sul web, non risultano essersi registrate al portale Pay Tourist.»

A tal proposito saranno disposti controlli ad hoc in quanto tutti sono tenuti a registrarsi e ad ottemperare a quanto disposto nell’apposito regolamento. Sul portale è presente un’apposita sezione che permette di segnalare, in maniera anonima, eventuali strutture ricettive non censite oppure eventuali irregolarità da parte di strutture già registrate.

«Chiediamo a tutti gli operatori, grandi e piccoli – afferma l’assessore alle politiche economiche e finanziarie, Roberto Mutalipassidi rispettare il regolamento sia per evitare sanzioni, sia, soprattutto, come senso civico e di rispetto nei confronti degli altri operatori che regolarmente lo fanno.»

«L’Ente – conclude – a favore delle strutture regolarmente autorizzate ed in possesso del codice identificativo regionale, ha disposto agevolazioni in materia di IMU e di TARI. Infatti per l’IMU dovuta sui fabbricati destinati a tali attività si applica nella misura dello 0,76% anzichè dell’1,06%, mentre per la TARI da quest’anno la percentuale di sconto applicabile alle strutture stagionali è stata innalzata dal 15% al 45%».

Riguardo alle modalità di riversamento dell’imposta riscossa dai turisti a favore del Comune si possono utilizzare, alternativamente, il bollettino postale, il bonifico bancario, nonché la delega di pagamento modello F24, indicando il codice tributo 3936 ed il codice Comune A091.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Capaccio. Ex tabacchificio, Longo:” Rischio che resti un’opera incompiuta”

Capaccio Paestum. “I cittadini devono sapere che si spendono  800.000,00  euro per la manutenzione di tale immobile che, ai sensi [

Roccadaspide. Donato termoscanner alla sede Giudice di Pace

Questa mattina il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, in collaborazione con la Cassa Forense, nell’ambito del progetto

Nocera Inferiore. Pistola clandestina e placca carabinieri: arrestato

Gli agenti del Commissariato di polizia di Stato di Nocera Inferiore hanno tratto in arresto M.A. 29 ann resosi responsabile […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2