APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Agropoli, omicidio Borrelli: fermato 25enne tunisino Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

marco borrelli

Agropoli. Ha cercato di scappare dal suo assassino, ma è stato colpito alla gola da un fendente. E’ morto così Marco Borrelli, 20enne di Agropoli.

Il suo corpo è stato rinvenuto nel pomeriggio di ieri in una stradina presso Parco Le Ginestre, sotto ad un cavalcavia. A dare l’allarme, intorno alle 15 di ieri, è stato un residente della zona, che, mentre portava a spasso il cane, ha notato tracce di sangue sull’asfalto. Il corpo era stato nascosto tra i rifiuti. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Francesco Manna. Marco era sparito di casa giovedì, intorno alle 20. Erano state immediatamente avviate le ricerche sul territorio da parte dei militari e dei volontari della Protezione civile. Poi è giunta la segnalazione nel pomeriggio di ieri e il ritrovamento del cadavere. Sul posto sono giunti il medico legale Adamo Maiese e gli uomini della Scientifica, che hanno effettuato i rilievi ricostruendo la dinamica dell’omicidio. Dopo aver ascoltato anche alcuni testimoni, i carabinieri hanno fermato M.N., tunisino 25enne amico della vittima. Il movente sarebbe passionale: il giovane agropolese era legato da tempo all’ex compagna del ragazzo, che lo aveva minacciato diverse volte. Ad uccidere Marco dovrebbe essere stata una coltellata, ma sarà l’autopsia, che sarà effettuata lunedì, a chiarire la vicenda. L’orario della morte è stato collocato intorno alle 20-21 di giovedì sera. I due giovani si sarebbero incontrati, ne sarebbe seguita una colluttazione e poi l’omicidio: un unico colpo alla gola. Marco, pur perdendo molto sangue, ha cercato di scappare, ma sarebbe caduto dopo appena 20 metri. La morte sarebbe sopraggiunta entro una ventina di minuti. Il 25enne è stato interrogato e sottoposto a stato di fermo. Disperati i familiari del giovane agropolese. Marco era molto conosciuto ad Agropoli, dove il padre gestiva un rimessaggio di barche.

“Si tratta di gelosia premeditata”. Queste le parole della zia di Marco, Mariarita. “Marco frequentava la ex compagna di questo tunisino e lui non aveva mai archiviato la storia. Quindi presumo che la gelosia lo abbia portato ad uccidere. Persone che fanno questo – evidenzia la donna – sono menti malate: andrebbero richiuse”. Tanti anche gli amici di Marco che si sono stretti al dolore della famiglia. Il giovane aveva frequentato l’istituto professionale e stava seguendo le orme del padre nella gestione della sua attività. Poco si conosce del tunisino fermato, invece. Pare risiedesse ad Agropoli da diverso tempo e aveva allacciato una relazione con una ragazza di Castellabate, che alla fine aveva deciso di lasciarlo. Ora aveva iniziato ad uscire con Marco, ma l’extracomunitario pare non avesse accettato la situazione. (La Città)

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Agropoli

gaudiano, castiello, cammarano

Ospedale Agropoli, M5S:”Serve piano sanitario che garantisca rete assistenza”

Agropoli. “È indispensabile un nuovo piano sanitario integrato e sinergico che garantisca tutta la filiera di emergenza e la rete […]

coppola

Agropoli, progetto S.O.F.T.: presentato report finale, 87 le beneficiarie

E’ stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta, presso la sala giunta del […]

Cronaca

coronavirus

Coronavirus, in Campania: 10 positivi, zero decessi e 3 guariti

Napoli. In Campania, nelle ultime 24 ore, si registrano 10 positivi al Covid-19, nessun decesso e 3 persone guarite. A […]

capaccio_rocca_bcc_aquara

Bcc Aquara, filiali Capaccio e Roccadaspide: servizio cassette di sicurezza

Capaccio Paestum. È possibile usufruire presso la nostra banca del servizio cassette di sicurezza. A partire da lunedì 6 Luglio […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada