APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Agropoli, evasione e riciclaggio: maxi sequestro per noto imprenditore Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

finanza

Agropoli. Su disposizione della Procura di Vallo della Lucania, la guardia di finanza del Comando provinciale di Salerno ha eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni, fino alla concorrenza di 260.000 euro, emesso dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania, nei confronti di F.M. di Agropoli, per aver riciclato i profitti derivati dall’omesso veramento dell’imposta sul valore aggiunto, dall’appropriazione indebita di beni societari  e dal falso in bilancio, commessi dal padre, F.G., nella sua qualità di una nota impresa di Perdifumo dedita alla fabbricazione di imballaggi in materie plastiche.

Gli approfondimenti investigativi della Compagnia della guardia di finanza di Agropoli sono scaturiti da una complessa verifica fiscale, al termine della quale è stato accertato che F.G., dopo aver presentato bilanci falsi e omesso di versare l’Iva per due annualità consecutive, aveva anche indebitamente sottratto alle casse societarie circa 330.000 euro destinati al pagamento delle imposte, trasferendoli direttamente sui propri conti correnti personali.

Ricostruendo le movimentazioni finanziarie, gli stessi finanzieri di Agropoli hanno anche rilevato che F.G., deceduto nel 2018, aveva nel frattempo trasferito parte delle somme, per un ammontare di 260.000 euro, sui conti correnti del figlio F.M., titolare di un’analoga attività ad Agropoli. Quest’ultimo ha poi impiegato gli stessi capitali per finanziare altre due società, come pure per esigenze personali (acquisto di orologi di lusso e il pagamento di un mutuo per l’acquisto di un appartamento in Spagna).

Contestualmente all’esecuzione del provvedimento di sequestro, la Procura della Repubblica ha disposto la perquisizione dell’abitazione di F.M., eseguita ad Agropoli, al fine di rinvenire elementi di interesse ai fini delle indagini  e, in particolare, denaro, preziosi, beni mobili, documentazione bancaria utile ad individuare ulteriori disponibilità finanziarie dell’indagato, in Italia e all’estero.

Sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro cinque orologi di lusso, di cui uno al polso dell’indagato, quote societarie, denaro contante e crediti societari per complessivi 170.000 euro circa.

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Agropoli

la vita in diretta

“La Vita in Diretta” ad Agropoli: oggi in onda

Agropoli. Le telecamere de “La Vita in Diretta” da questa mattina sono ad Agropoli. Questo pomeriggio sintonizzatevi su Rai 1, […]

alessandra giuliano

Agropoli, Giuliano:”Troppi incidenti, più sicurezza”

Agropoli. “Sindaco è tempo di agire”. Questo è quello che chiede Alessandra Giuliano, in una lettera aperta al primo cittadino Adamo […]

Cronaca

pontecagnano_comune_500

Pontecagnano, fabbricato pericoloso: ordinata messa in sicurezza

Pontecagnano Faiano. Fabbricato pericoloso: il Comune ordina la messa in sicurezza. La struttura si trova in via Mar Tirreno e […]

sversamento rifiuti

Battipaglia, beccato a sversare rifiuti: multato un uomo di Altavilla Silentina

Battipaglia. Beccato a smaltire illecitamente rifiuti in viale Francia, nella zona industriale di Battipaglia. Maxi sanzione per il “cafone” di […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada