APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Agropoli, confiscato “tesoro” del clan Marotta Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

golden hand

Confiscato il “tesoro” del clan  Marotta. E’ stata depositata ieri, dai giudici della Corte di Appello, la sentenza di primo grado. Se dovesse essere confermata anche negli altri gradi di giudizio tutti i beni sottoposti a sequestro passeranno nelle mani dello Stato. Alcuni legali, Sirignano, Oricchio e Della Monica hanno già annunciato che ricorreranno in Appello entro i prossimi dieci giorni. Archiviato invece il reato di associazione mafiosa, il cui decreto del tribunale di Vallo della Lucania è stato acquisito nella precedente udienza. La sentenza fa seguito al processo avviato con il sequestro dei beni del clan Marotta nell’ambito dell’operazione  “Golden Hand”,  effettuata nel novembre del 2012 dal Gico di Salerno del nucleo di polizia tributaria, diretto dal tenente colonnello Antonio Mancazzo. L’inchiesta ha portato al sequestro di beni per oltre 15 milioni di euro. Le fiamme gialle sequestrarono 19 immobili (tra appartamenti e ville) e 17 terreni situati ad Agropoli, Padula e  Laureana; 30 autovetture di grossa cilindrata, tra le quali Jaguar, Porsche, Mercedes, Audi, Bmw tra Agropoli e Eboli, 3 club privati, 7.000 euro, 7 orologi di valore, monili in oro, assegni e cambiali.  Secondo quanto sostenuto dall’accusa i beni comprati con proventi illeciti erano stati in modo fittizio intestati a terzi   ( teste di legno). Furono quindi  precauzionalmente sequestrati proprio ai fini della confisca. L’intervento eseguito dal Gico del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Salerno, portò lo scorso anno al sequestro di un ingente patrimonio per un valore di 15 milioni di euro. Da quanto è emerso dalle indagini il  sodalizio criminale vedeva all’apice Vito Marotta e sua moglie Angelina Bevilacqua. 31 le persone imputate. I finanzieri, dopo un’autonoma attività info – investigativa, intrapresero mirate indagini volte ad acquisire notizie utili sul conto dell’organizzazione criminale operante anche in altre zone del sud, centro e nord Italia, strutturata su base familiare e dedita a numerose attività illecite con conseguente accumulo di ingenti patrimoni ed acquisizione sul territorio di una forza economica, che ha consentito ai componenti del sodalizio di assumere il controllo di attività economiche nel settore del commercio di autoveicoli, della gestione di bar e centri commerciali. Un nucleo familiare originariamente composto dal capostipite Marotta e sua moglie poi allargatosi ai  figli, generi, nuore, nipoti per un totale di  31 persone che, nel tempo, ha accumulato ingiustificatamente ingenti ricchezze.

 

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

banner-mutuo-220x180

Cronaca

carabinieri-siena-167749.660x368

Colliano. Tentata rapina in tabaccheria: titolare mette in fuga ladro

Colliano. Tentata rapina ad una tabaccheria in via Valva Ponte Maiale. Il fatto è accaduto ieri sera, prima della chiusura […]

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v80), quality = 82

Albanella. Truffattori a Bosco: “C’è un pacco per tuo nipote, devi pagare 800 euro”

Albanella. Ancora truffatori in azione sul territorio comunale di Albanella. Questa volta nel mirino è caduta R.C. settantenne residente nella […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada