APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Race Across Limits: impresa ciclistica a scopo benefico in giro per la Campania Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

RAL

Cosa ha fatto la triatleta Sabrina Schillaci dopo l’avventura che l’ha vista protagonista, lo scorso luglio, con Race Across Limits, un percorso di crescita dentro sé stessi ma a scopo benefico, a favore di COME Collaboration Onlus, in sella ad una bici da Besana Brianza a Santiago del Compostela, pedalando per 2200 km, con più di 17.000 mt di dislivello, in 15 giorni? Non si è fermata, un mondiale Ironman, tanti tantissimi allenamenti e un pensiero fisso: la sua avventura oltre i limiti può essere di più.

“Race Across Limits è stata da me fortemente voluta, perchè non è solo un’impresa ciclistica, ma è un valore, uno status mentale – afferma Sabrina – qualcosa che ti porti dentro e che trasforma l’impresa fisica fine a sé stessa in un progetto a favore della salute, della donna e della sua realizzazione” Come? Sempre in sella alla sua bici, perché con una pedalata dopo l’altra Sabrina ha raggiunto il giusto ritmo per affrontare nuove avventure e dar vita ad un progetto unico ed ambizioso. Dopo il viaggio che ha affrontato in Italia e che l’ha vista attraversare il paese dal nord al sud, e in particolare grazie al seguito che ha riscosso, Sabrina ha deciso di modificare i piani e il tragitto di Race Across Limits Europa, alla fine si sa:“Oramai sono abituata al fatto che la mia vita non scorra mai su binari precisi e sicuri”.

È bastato un attimo per decidere che l’impresa di Race Across Limits di Luglio sarà un’impresa “Around Italy”, dal Tirreno all’Adriatico. Dal 6 al 28 luglio 2019 Oltre 3200km, 25.000mt di dislivello e la voglia di rimettersi nuovamente in gioco, pedalando per donare una speranza a chi tutti i giorni si trova a confrontarsi con la disabilità, raccogliendo fondi per COME Collaboration Onlus perché con le parole, pur belle che siano, non si costruisce nulla.

 Race Across Limits Italia ovvero 1037 KM, dal 10 al 18 maggio

 Si è concluso da poco Race Across Limits Italia: 9 giorni, 9 tappe, 9 incontri per parlare di questa impresa ciclistica e per incontrare atleti, ciclisti ma anche persone comuni che hanno deciso di sostenerla durante tutto il viaggio. Nel giro di pochi giorni, sotto la pioggia, al freddo e contro vento Sabrina, insieme ai compagni d’avventura, ha raggiunto Polignano a Mare. Un’esperienza che fa fatica ad esprimere a parole. Ciò che ogni tappa le ha regalato è sicuramente il sorriso!

Disabilità all’improvviso e beneficenza

“Con RAL voglio dimostrare che la donna può essere anche autonoma e forte, ma soprattutto che è capace di rialzarsi, e realizzare la “propria impresa” superando gli ostacoli che la vita la chiama ad affrontare. Tra questi ostacoli uno può essere quello della disabilità, che può colpire chiunque a qualsiasi età e anche all’improvviso. La disabilità all’improvviso, per quello che è successo a mio marito, è stato il mio ostacolo. È stato, appunto, ora è la forza con cui supero i limiti”. Disabilità all’improvviso è anche il motivo per cui tutte le imprese di Sabrina hanno un unico scopo benefico: “RAL vuole dire anche ce la puoi fare ed è su questa base e per la mia personale esperienza che ho sentito quindi la necessità di affiancare all’impresa ciclistica e personale – mia e di chi vorrà accompagnarmi – anche un supporto concreto a chi si trova a combattere con la disabilità direttamente e indirettamente (chi aiuta).

Race Across Limits quindi è anche un’impresa di beneficenza, vuole raccogliere fondi per la Fondazione C.O.ME. Collaboration ONLUS ed in particolare per i loro progetti di Ricerca clinica e Supporto a favore quindi di uno scopo comune: il raggiungimento del benessere della persona nella sua complessità bio-psico-sociale.

LA STORIA RACCONTATA DALLA PROTAGONISTA

Era una calda giornata estiva di dodici anni fa, un Ferragosto trascorso in compagnia degli amici al lago. Io e mio marito Davide ci sorprendemmo a pensare a quanto, in quel momento della vita, fossimo felici. Avevamo tutto quello che avremmo voluto avere: un matrimonio felice, un buon lavoro, una perfetta compagnia di amici. Presi dall’euforia del momento, Davide ha avuto il coraggio di dare voce ai nostri pensieri: “non desidero altro dalla vita”. Da lì a poco, come se il destino volesse prendersi beffa di noi, un banale tuffo nell’acqua ha trasformato quella perfetta giornata in una tragedia: Davide emerge dall’acqua già tetraplegico. Nei mesi successivi all’incidente mi barcamenai tra ospedale e lavoro. Più lavoravo, più mi stancavo, più non pensavo. Non volevo pensare. Mi ritrovai ad essere le braccia e le gambe di mio marito, un uomo infelice che ha dovuto abbandonare il suo forte desiderio di indipendenza. Un uomo che non riconoscevo più. Nonostante l’amore che provavo per Davide la mia vita si stava piano piano spegnendo. Sono arrivata a pensare più volte di non aver più la forza per andare avanti.

Il punto di svolta l’ho raggiunto nell’estate del 2012. Ero a Nizza e durante una delle mie passeggiate all’alba vidi una folla di persone in acqua. Erano Ironman. L’adrenalina che mi pervase allo start mi diede la carica per tornare a casa, svegliare Davide e parlargli di quello che sarebbe stato il mio obiettivo: partecipare all’ironman di Nizza l’anno successivo. Da quel momento la mia vita, la nostra, è cambiata. Lo sport è diventato la cura ad ogni male. Ogni allenamento era una sfida contro me stessa e migliorando prendevo sempre più confidenza nelle mie capacità. MI sentivo più forte, felice e Davide con me. Una volta presa consapevolezze della forza che lo sport ha risvegliato in me e di riflesso in mio marito, ho capito di dover testimoniare che certi traumi devono e possono essere superati. È da quel pensiero che nasce l’impresa ciclistica: Race Across Limits.  Un progetto che si concretizza già a partire dal 2018 con scopo quello di raccogliere fondi per la C.O.ME Collaboration ONLUS, ed in particolare per il loro progetto RAISE che si occupa di trattare osteopaticamente, in forma totalmente gratuita, neonati e bimbi disabili. Il mio scopo, oltre a dimostrare che con perseveranza i limiti possono essere superati, era diventato quello di dare una possibilità ad ognuno di questi piccoli guerrieri di alleviare le proprie sofferenze, perchè è scientificamente provato che l’osteopatia è realmente capace di aiutare questi bimbi, soprattutto se effettuata nei loro primi giorni di vita.

R.A.L 2018 mi ha vista protagonista di un lungo viaggio in sella alla mia bici: Besana in Brianza – Santiago de Compostela. 2200km, circa 20.000 mt di dislivello e ventimila euro raccolti come donazione riuscendo a garantire 1300 trattamenti gratuiti. Il 2019 vuole rappresentare un balzo in avanti per Race Across Limits (https://sabrinaschillaci.it/).

Stessi valori, stessi obiettivi, da raggiungere però con un’impresa sempre a scopo benefico molto più sfidante: Race Across Limits Around Italy, dal 6 al 28 luglio 2019, oltre 3200km, 25.000mt di dislivello e la voglia di rimettersi nuovamente in gioco. Pedalare per donare una speranza a chi tutti i giorni si trova a confrontarsi con la disabilità, raccogliendo fondi per COME Collaboration Onlus perché con le parole, pur belle che siano, non si costruisce nulla. L’impresa sarà suddivisa su più tappe aperte a chiunque voglia accompagnarmi e aiutarmi a sostenere la Fondazione C.O.ME Collaboration. Naturalmente si potrà contribuire a ciò anche da casa tramite anche solo una piccola donazione (https://sabrinaschillaci.it/donazioni/). Vi invito dunque a seguire la mia impresa, ad accompagnarmi e sostenermi!

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Attualità

nuvole-maltempo-meteo-roma-previsioni-del-tempo-mercoledi-25-febbraio-2015

Meteo Campania, allerta giallo dalle 20 di oggi

La protezione civile regionale ha diffuso un allerta di colore giallo per fenomeni meteorologici avversi dalle 20 di oggi, martedì […]

lavori aeroporto autostrada

Pontecagnano, riprendono lavori collegamento aeroporto-autostrada

Pontecagnano Faiano. Oggi 15 ottobre riprendono i lavori di completamento del “Collegamento dell’area dell’Aeroporto di Pontecagnano Faiano con il nuovo svincolo […]

Webp.net-gifmaker-4

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada