APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Pontecagnano, atrio ufficio sindaco intitolato a Dina Pasquali Mingo Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

ex tabacchificio pontecagnano

Pontecagnano Faiano. L’atrio antistante l’ufficio del sindaco intitolato a Dina Pasquali Mingo, la prima consigliera comunale della città dal 1954 al 1959. E’ questa l’iniziativa messa in campo dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Giuseppe Lanzara. La cerimonia avverrà il giorno 8 marzo, quando ricorre la Festa della donna.

Chi è Dina Pasquali Mingo

La professoressa Dina Pasquali nacque a Rijeka (Fiume), in ex Jugoslavia, il 13 novembre del 1905. Ultima di otto figli ereditò dai genitori la passione per la musica che la portò ad iscriversi al prestigioso Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli. Lì si abilitò all’insegnamento del canto corale e del pianoforte il 30 novembre del 1924 sotto l’egida di maestri importanti quali Ernesto Marciano, Franco Michele Napolitano ed Emilio Gubitosi. Dopo aver terminato gli studi ritornò nella sua città natale nella quale insegnò per tre anni canto presso le scuole elementari comunali. In quegli anni conobbe il giovane Girolamo Mingo che si era recato a Fiume a seguito del poeta soldato Gabriele d’Annunzio all’epoca della sua impresa per le terre italiane irredente. Il matrimonio fu celebrato il 19 dicembre 1927. La prima residenza della famiglia fu Monaco di Baviera. La coppia ebbe tre figli: Laura, nata a Fiume, Natalia, nata a Monaco di Baviera ed Ersilia, nata a Pontecagnano Faiano. In quest’ultimo luogo la famiglia Mingo stabilì la sua residenza definitiva nel 1932. Sin da subito ella si distinse nell’impegno sociale in favore dei deboli e dei giovani, lottando con molto impegno per la sicurezza scolastica delle giovani generazioni. 3 Per i suoi meriti cittadini fu candidata per le consultazioni comunali del 6 giugno 1954. Il consiglio comunale si insediò il 3 luglio dello stesso anno. Venne eletto sindaco il commendatore Silvestro Crudele il quale guidò l’amministrazione comunale dal 5 luglio del 1954 al 15 luglio del 1959. Il 13 ottobre del 1954 morì il consigliere comunale dottor Filippo La Rocca. Nella seduta ordinaria dell’autunno di quello stesso anno si provvide alla surroga del defunto amministratore. Dalle elezioni comunali del 6 giugno 1954, il primo candidato che segue l’ultimo eletto della lista n° 6 alla quale apparteneva il deceduto, è la signora Pasquali Dina in Mingo, alla quale va attribuito il seggio restante vacante. E poiché la stessa, preventivamente invitata, ha esibito, quale prova di alfabetismo, la licenza di grado normale rilasciata dal Conservatorio di musica di S. Pietro a Majella di Napoli, in data 30 novembre 1924, disse ritenersi raggiunta la prova prevista dall’articolo del citato T.U. Visti i documenti inerenti, il consiglio comunale deliberò che la signora Dina Pasquali Mingo fu chiamata a far parte di questo consiglio comunale in surroga del consigliere defunto dottore Filippo La Rocca. Per la prima volta nella storia del Comune di Pontecagnano Faiano una donna sedeva fra i banchi della più alta assise cittadina. Come consigliera comunale, come presidente dell’Ente Comunale di Assistenza, come presidente comunale del Centro Italiano Femminile e come delegata comunale dell’associazione Cristiana Artigiani Italiani ha profuso tutte le sue energie per la costituzione degli asili infantili nelle frazioni Sant’Antonio, Corvinia e Trivio Granata già dal tempo in cui non era stata ancora istituita la scuola pubblica materna. Per un decennio fu insegnante di canto e pianoforte nelle scuole secondarie di I grado organizzando celeberrimi incontri musicali e canori, specialmente in occasione delle festività ricorrenti, durante le quali metteva in risalto i fanciulli cittadini vocati all’arte. Dalla sua scuola sono usciti valenti alunni ed alunne che hanno fatto della musica la loro vita. La professoressa Dina Pasquali Mingo morì a Marano di Napoli il 21 febbraio del 1998. Nel 2005, in occasione del centenario della sua nascita, la città di Pontecagnano Faiano ha tributato alla professoressa un sentito ricordo culminato con un gran concerto d’organo organizzato dall’allora parroco della chiesa Madre di Maria SS. Immacolato Padre Piero Cianfoni.

La sua figura di donna, di professoressa e di filantropa resta immortalata nella coscienza storica e nel sentimento collettivo a cavallo della sua leggendaria bicicletta che ha fatto epoca e costume in questa terre“.

CISL FP BANNER

convergenze

banner sito la bufalat

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Attualità

pro loco agropoli

Nuova sede per la Pro loco SviluppAgropoli

Agropoli. Dopo sei anni di attività, la Pro Loco SviluppAgropoli cambia sede. I soci che, con entusiasmo ed energia, erano […]

polizia municipale capaccio

8 marzo Capaccio, ass. Il Pino di Paestum ha donato mimosa vigilesse

Capaccio Paestum. In occasione dell’8 marzo l’associazione “Il Pino di Paestum” presieduta da Angelo Santomauro,  ha reso omaggio alle donne in […]

Piana del Sele

carabinieri-municipale-generica

Pontecagnano, aumentati controlli anti Covid-19: elevate sanzioni

Pontecagnano Faiano. Potenziamento dei controlli anti contagio da Covid-19. Grazie alla collaborazione dell’Arma dei carabinieri e al comando della polizia municipale, […]

genio civile

Autorizzazioni sismiche Genio Civile: Comuni area Calore-Cilento chiedono trasferimento competenze

Felitto. Trasferimento delle attività e delle funzioni di competenza del settore del Genio Civile in materia di autorizzazioni sismiche: a […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada

Continuando ad usare questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close