APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Eboli. Sfratto famiglia, sindaco:”Attivata ogni azione possibile” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

massimo cariello

“Il caso, esploso purtroppo mediaticamente nelle ultime ore, di una famiglia sotto sfratto esecutivo, motivo per il quale i genitori temono per un possibile allontanamento dei figli, è una situazione sulla quale il Comune è intervenuto con tempestività, anche indicando le forme di un aiuto più strutturato e fornendo sostegno concreto”, fanno sapere dall’ente. “In una situazione drammatica, come quella che investe una famiglia ebolitana in condizioni di indigenza, occorrerebbe una comunicazione attenta, per evitare di lanciare accuse false, perdendo di vista il da farsi – ribadisce il sindaco, Massimo Cariello – Il Comune tratta non meno di 3-4 sfratti esecutivi al mese, nel silenzio e senza ingiusto clamore, per salvaguardare privacy e dignità delle persone. Abbiamo realizzato un fondo di garanzia per sostenere famiglie che devono versare caparre per potere accedere ad abitazioni private, se ne hanno possibilità. Per l’assegnazione degli alloggi pubblici, invece, c’è un solo criterio, oggettivo, previsto per legge e che fa riferimento alla graduatoria per l’assegnazione delle case popolari. Chi si ritrova negli alloggi popolari ne ha diritto, nel rispetto delle leggi, non come è accaduto negli anni passati». Sul caso specifico interviene l’assessore alle politiche sociali, Carmine Busillo. «Il caso della famiglia in questione è purtroppo non dissimile ad altri casi che il Comune affronta quotidianamente. Anche in questa occasione il Comune ha affiancato la famiglia, nei limiti dei protocolli previsti dalla normativa e tentando di fare anche di più. Infatti, con il supporto della rete che il Piano di Zona ha realizzato tra pubblico e privato, abbiamo trovato il modo per sostenere larga parte del trasloco e deposito presso un locale nei pressi dell’abitazione, ciò ad evitare che nel momento dello sfratto tali mobili venissero posti in custodia a spese della famiglia o peggio ancora inviati successivamente al macero. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale non è la separazione, ma il mantenimento dei nuclei familiari, guardando sempre e primariamente all’interesse dei minori. Con il supporto del Servizio Sociale Professionale, infatti, stiamo individuando le opportunità consentite dalla legge alle quali nei prossimi giorni potrebbe avere diritto ad accedere il nucleo familiare”.

convergenze

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Attualità

palazzo_civico_delle_arti_esterno_1

Agropoli, restauro Palazzo civico delle Arti: al via lavori per 196mila euro

Agropoli. E’ in programma domani, mercoledì 23 settembre, alle ore 11,30, la posa della prima pietra dei lavori di adeguamento […]

pizza pasqualina

Roccadaspide. Alla “Metro” la pizza Pascalina, messa a punto dall’Istituto tumore di Napoli

Si chiama Pascalina, è una pizza deliziosa ed è fatta con ingredienti di primissima qualità, selezionati accuratamente per proteggere il […]

Eboli

massimo cariello

Eboli, plebiscito Cariello: riconfermato per altri 5 anni

Eboli. Entusiasmante il risultato ottenuto, con un vero e proprio plebiscito per Massimo Cariello. Gli ebolitani hanno scelto, in maniera […]

coronavirus

Covid nella Piana del Sele: 28 i positivi, 4 ricoveri

Eboli. Prosegue sul territorio della Piana del Sele uno screening generale per il contrasto della diffusione del Covid 19. Il numero […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada