APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Eboli, beni confiscati. Cariello: “Nuovi avamposti di legalità” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

massimo cariello

Eboli rinnova il suo impegno nella trasformazione di beni confiscati alla criminalità organizzata in riferimenti per attività sociali e di attenzione per il disagio. L’amministrazione Cariello, impegnata in quest’opera di messa a disposizione della collettività dei beni confiscati, ha rinnovato la disponibilità alla cooperativa Spes Unica di un appartamento che fa parte dei beni confiscati alla famiglia Procida ed assegnato un secondo appartamento, nello stesso stabile, alla cooperativa sociale. Contemporaneamente, ha avviato la procedura per trasformare un altro bene, un manufatto in località Aversana, anche questo confiscato alla criminalità organizzata, in un presidio medico sanitario. «Confermiamo il comodato alla cooperativa Spes Unica – spiega il sindaco, Massimo Cariello – ed assegniamo a quella struttura un secondo appartamento, in considerazione delle attività che la cooperativa svolge nel delicato campo dei minori a rischio». L’amministrazione Cariello ha lanciato fin dal suo insediamento una vera e proprio crociata per la trasformazione rapida dei beni confiscati in patrimonio concreto a disposizione della comunità. «Abbiamo raddoppiato l’impegno – ricorda il consigliere delegato per i beni confiscati, Carmine Busillo – perché avevamo chiaro quanto fosse significativo realizzare, in beni della criminalità, nuovi riferimenti sociali, specie per i più deboli. Un segnale forte voluto dall’amministrazione Cariello, che qualifica tutta la nostra comunità e lancia un segnale di speranza e di legalità, utilizzando a scopi sociali beni che erano abbandonati». Insieme con l’utilizzazione dei beni Procida per il disagio minorile, il Comune sta attrezzando un’ulteriore trasformazione. « Ampliamo sempre più lo spettro degli interventi sociali – sottolinea l’assessore alle politiche sociali, Lazzaro Lenza – In zona Aversana abbiamo acquisito al patrimonio comunale una villetta nella quale abbiamo avviato la procedura per realizzare un presidio medico per quell’area. Sono in corso contatti con l’Asl Salerno, a breve sarà formalizzato l’atto di destinazione».

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

banner-mutuo-220x180

Attualità

castelcivita

Castelcivita, al via domande licenza pascolo

Castelcivita. Al via la presentazione delle domande per la licenza di pascolo per l’anno in corso. La scadenza del termine […]

polizia_locale_vigili

Pontecagnano, comando polizia locale intitolato all’agente Vincenzo Pettinati

Pontecagnano Faiano. Comando di polizia municipale di Pontecagnano Faiano intitolato all’agente Vincenzo Pettinati, caduto nell’esercizio dei suoi doveri il 27 […]

Eboli

fratelli d'italia

FdI Eboli, Marchesano: “Solo polemiche strumentali”

Eboli. Di seguito la nota stampa a firma del portavoce di Fratelli d’Italia, Vitantonio Marchesano. “Leggo con sorpresa la serie […]

gattino

Eboli, spari a gattino: perforata vescica e fegato

Eboli. Una pallottola d’acciaio, sparata da un’arma giocattolo, ha perforato la vescica e il fegato di un gattino a Eboli. […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada