APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Castel S.Lorenzo, restyling museo civiltà contadina: anche grazie ai volontari Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

destinaction castel san lorenzo

Castel San Lorenzo. Si stanno svolgendo in questi giorni alcuni importanti interventi di restyling presso il museo della civiltà contadina. I lavori sono stati resi possibili grazie ad una collaborazione tra il Comune retto dal sindaco Giuseppe Scorza, i ragazzi di Destinaction ed i soci dell’associazione “Raccontare significa resistere”,  presieduta da Annalisa Burti, in collaborazione con Ernesto Reina. “Il Comune – dichiara Annalisa Burtiha voluto fortemente ripristinare e valorizzare il museo della civiltà contadina, appellandosi a tutte le associazioni  e ai privati presenti sul territorio, per reclutare volontari e lavorare tutti insieme affinché il museo potesse essere riaperto”.

Siamo un gruppo di 6 giovani appassionati del territorio italiano nella sua miriade di sfaccettature– riferisce Lucia Tucci del progetto Destinaction- la maggior parte di noi frequenta ancora l’università”.  Il gruppo è composto da Lucia Tucci, 22 anni e studentessa di economia del turismo alla Bocconi di Milano; Lucia Lancini, 23 anni,  studentessa di marketing alla Bocconi ; Silvia Spano, 23 anni, studentessa di design della comunicazione a Napoli; Matteo Mulas, 25 anni, studente di design del prodotto allo Ied di Milano; Davide Colletti, 23 anni,  studente di economia e gestione di impresa a Torino e Giuseppe Iannaccone, 32 anni, ingegnere aerospaziale, lavora a Torino e ha una forte passione per il settore turistico. Proveniamo da diverse città italiane e ci siamo trovati per mettere su un team dalle competenze diversificate con l’obiettivo di raggiungere in modo più agevole il nostro scopo. Ci accomuna il pensiero che il Paese in cui abbiamo avuto la fortuna di nascere, presenta delle risorse incredibili con del potenziale ancora inespresso. Con il nostro impegno e con il nostro progetto chiamato– sottolinea Tucci- ci proponiamo di innescare circoli virtuosi di miglioramento sia a livello sociale che economico partendo dalla valorizzazione turistica di aree italiane in cui manca la capacità di gestione delle ricchezze presenti o l’attitudine nel saperle comunicare al mondo. Attraverso un servizio di consulenza, offriamo ad enti pubblici e privati l’opportunità di guardare la loro realtà con occhi diversi, quelli di chi, come noi, è proiettato a scorgere nuove opportunità per accrescere l’attrattività dei luoghi in cui sorgono”. 

Cosa offre il progetto Destinaction?

“La consulenza che offriamo – precisa Lucia Tucci– si basa sul management della destinazione e gli step che seguiamo sono analisi del territorio, ideazione dell’attrattiva, creazione di reti per implementare l’attrattiva, comunicazione e collegamento ai canali di vendita”. 

Quando è partito il progetto?
Siamo partiti con Destinaction in piena pandemia , precisamente dal primo di maggio, da allora abbiamo costituito il team, creato il nostro network di mentori e partner e trovato il primo comune con cui collaborare per metterci alla prova. Il sindaco di Castel San Lorenzo, Giuseppe Scorza, ci ha dato molta fiducia essendo lui già volenteroso di intraprendere un processo di valorizzazione territoriale del borgo che rappresenta. Da luglio ci ha aperto le porte del suo piccolo comune per permetterci di eseguire analisi e conoscere le organizzazioni economiche presenti in modo tale che potessimo scorgere come , partendo da loro, innescare circoli virtuosi di miglioramento per l’intera comunità. Tra le varie attività, abbiamo scelto di intraprendere un’opera di valorizzazione del museo delle civiltà contadina perché è il fulcro della cultura territoriale e racchiude memorie che non possono andar perse. A seguito del restauro e del nuovo allestimento potrà finalmente essere fruito richiamando l’attenzione su iniziative culturali che l’associazione Raccontare significa Resistere attuerà anche grazie al nostro supporto. Inoltre i bambini delle scuole elementari e medie di tutta la Valle del Calore potranno divertirsi al suo interno poiché Destinaction si è prefissato di renderlo più interattivo possibile. Per questo saranno ideate cacce al tesoro e percorsi indovinello, diversi a seconda delle fasce di età dei giovani ospiti, da svolgere all’interno della struttura. Coniugheremo la tradizione di Castel San Lorenzo all’innovazione per esaltarne le magnifiche risorse“.
Tanti i volontari in campo per far rinascere il museo della civiltà contadina
Le associazioni ed i privati che hanno aiutato i ragazzi in questi giorni sono stati tanti– chiosa Annalisa Burti– dal Centro Emoticon all’associazione Raccontare significa resistere, e poi tanti ragazzi che hanno donato il proprio tempo come ad esempio Silvia Peduto, Angela Lavecchia, Ernesto Reina e tanti altri”. 
Irene Cerruti del Centro Emoticon sottolinea:”Il centro Emoticon ha accolto con molto piacere la collaborazione con questi ragazzi, che stanno cercando di rivalutare il nostro territorio, in primis perché per noi è importante fare qualcosa per il nostro territorio, che ha tanto da offrirci e poi perché per bambini, è importante capire il valore della nostra storia, quella del nostro paese, che è nato in una civiltà contadina fino arrivare ai giorni nostri. Questo museo permetterà ai bambini di capire l’importanza del passato, di ciò che hanno fatto i nostri nonni, bisnonni. Il gruppo che sta seguendo questo progetto ha intravisto un potenziale ancora inespresso e la loro passione, ci sta dando una grande carica in questi giorni, una motivazione in più per ripristinare qualcosa che in questi anni è stato abbandonato. Il loro entusiasmo ci ha infatti coinvolto da subito“.
Ernesto Reina, aveva già collaborato nel 2017 alla stesura della relazione scientifica del museo ed oggi è un volontario attivo. Infatti racconta:” Il museo della civiltà contadina di Castel San Lorenzo, nato come progetto scolastico, venne istituito dal preside Giovanni Ricco e realizzato dal professore Antonio Suriano assieme agli alunni di scuola media negli anni ’80. Il Museo per molti anni ha trovato accoglienza presso gli ampi corridoi
della scuola media, poi a causa della dichiarata inagibilità dell’edificio, è stato trasferito nei locali del vecchio Municipio di Castel San Lorenzo ubicato nella magnifica Piazza Umberto I ed acquisito dal Comune“.
Questi sono giorni importanti per Castel San Lorenzo,- conclude la Burti- un paese ricco di storia, di tradizioni, ha diritto di usufruire di un museo attivo, accessibile soprattutto ai ragazzi, in modo che possano conoscere quella preziosa eredità che ci è stata lasciata dai nostri nonni, eredità che abbiamo il dovere di custodire e proteggere. La nostra associazione attraverso i diversi eventi che ha organizzato, ha cercato di promuovere la cultura, sensibilizzare i cittadini sull’importanza di conoscere le proprie origini, come è stato fatto ad esempio con le passeggiate culturali alla scoperta di Castel San Lorenzo, un viaggio nella storia di questo paese e dunque, la valorizzazione di questo Museo è perfettamente il linea con le nostre finalità. Grazie di cuore ai ragazzi del progetto Destinaction per averci coinvolto con tanta passione“.

 

CISL FP BANNER

convergenze

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker-2

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Attualità

scuole banchi monoposto

Albanella. Polemiche rientro: “Ecco perchè non portiamo i nostri figli a scuola”

Albanella. “Per chi non si reca a scuola arriveranno i servizi sociali a casa”, questa la voce giunta ai genitori, […]

comune di castellabate

“Castellabate Servizi Srl”, cambio ai vertici: nominati Roncacè e Mucciolo

Castellabate. A seguito della naturale scadenza del CdA della “Castellabate servizi srl” e dopo l’approvazione del relativo bilancio del 2019, […]

Valle del Calore e Alburni

tampone

Covid Castel S.Lorenzo, nuovo caso positivo: in totale sono 7 i contagi

Castel San Lorenzo. Dopo circa un’ora, l’Asl di Salerno ha comunicato al sindaco Giuseppe Scorza un ulteriore caso di positività […]

coronavirus-rosso-550h

Covid Castel S.Lorenzo, due guariti e tre nuovi casi positivi

Castel San Lorenzo. Emergenza Coronavirus, due guariti e tre nuovi casi positivi. Sale quindi a 6 il numero dei contagi […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada