APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Capaccio, Nicodemo e la “O col bicchiere” di Palumbo Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

foto sindaco palumbo

Capaccio Paestum. Riceviamo e pubblichiamo una nota di Oscar Nicodemo che si sofferma sull’espressione utilizzata dal sindaco Palumbo in relazione alle passate amministrazioni che a suo parere non sarebbero in grado di fare la “O col bicchiere”. Nicodemo fa suo l’appello di Paolo Romano di intitolare una spiaggia libera alla memoria di sua padre Nino.

Ecco la nota integrale inviata alla nostra redazione:

“Le generazioni passate erano solite definire, talvolta, chi ricopriva una carica di una certa importanza, senza tuttavia dimostrare di averne competenza, persone inabili finanche a fare la “O” col bicchiere. Non vi è una frase più esplicita ed esaudiente, oltre che sarcastica ed estremamente pungente, per definire l’incapacità di un individuo, inadatto al punto da non riuscire a far scorrere la matita attorno all’orlo di un bicchiere capovolto, tracciando una semplice “O”!
La metafora, patrimonio della nostra cultura popolare, è stata usata dal sindaco Francesco Palumbo per definire l’improduttività politica di una buona parte degli amministratori del passato, che hanno governato il comune di Capaccio Paestum. Pare abbastanza evidente che il primo cittadino abbia azzardato una cosiddetta iperbole, una di quelle immagini allegoriche che servono a ironizzare e ad alleggerire un giudizio negativo sull’operato altrui, preferendola, in un clima giocoso, a congetture più pesanti. Pertanto, a mio modesto avviso, la sua uscita non andrebbe stigmatizzata oltremodo e con fervore. Tutti sappiamo, e anche Palumbo lo sa, che, a succedersi sulle poltrone prestigiose del consiglio comunale sono stati fior di laureati, persone, dunque, sufficientemente alfabetizzate, che hanno fatto un corso regolare di studi, ma non per questo necessariamente da considerarsi bravi amministratori.
Quello che, francamente, lascia a desiderare, fino a indispettire, è, invece, la comunicazione al servizio di questa amministrazione, smodatamente propagandistica, da risultare anacronistica e urticante, stracolma di proclami e intenzioni, priva di fatti e notizie concrete, tutta concentrata su quello che ha da venire e non su quello che già si è fatto. Si aggiunga che essa è caratterizzata da un piglio agguerrito, come se i cittadini critici nei confronti dell’amministrazione fossero i “nemici” dell’evoluzione stessa del comune e non avessero il diritto di osservare, da par loro, l’andamento politico messo in circolo da chi fino ad ora ha promesso “cose stupefacenti” ed “effetti speciali”.
Uno dei motivi, per cui sono molto contento che il sindaco Palumbo sia ritornato a una forma fisica smagliante, al di là della mia benevolenza di base, è che, tutto sommato, sono intimamente convinto che egli si impegnerà con tutte le sue forze per dimostrare che Capaccio Paestum abbia bisogno della sua governance. Sono certo che egli voglia lasciare una traccia di sé che rimanga nella storia migliore di questo territorio e credo anche, che, in cuor suo, egli ambisca a conquistare l’apprezzamento di tutti, non escludendo chi ha preferito altri in cabina elettorale. Ma, per riuscirvi, il buon uomo ha da da ponderare bene, riflettere abbastanza, scegliere in semplicità, avvalersi di idee creative e funzionali, circondarsi di persone laboriose e capaci, come in parte ha fatto, da mettere in condizioni di poter lavorare con serenità e nel migliore dei modi.
E, qui, colgo l’occasione, per rivolgere al sindaco e all’intera amministrazione l’appello di Paolo Romano, che faccio mio, sicuro che appartenga a tanti: intitoliamo una spiaggia libera alla memoria di suo padre, Nino, concittadino pestano-capaccese appena scomparso, amante come pochi della nostra terra e del nostro mare. Sarebbe il giusto dono a un uomo che sapeva di salsedine. La sabbia che porta il suo nome in qualche modo ce lo renderà”.

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

animazione voe di strada - contadina 2

botteghe autore

banner_casasmart_220x180

Attualità

ricarica elettrica veicoli

Agropoli, una convenzione per colonnine ricarica veicoli elettrici

Agropoli. La Power Station con il marchio “ Emotion” svolge sul territorio nazionale l’installazione di colonnine per la ricarica di […]

nonno civico

A Valle dell’Angelo tornano i nonni civici

Valle dell’Angelo. Tornano i nonni civici a Valle dell’Angelo. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Iannuzzi, sarà sostenuta dal […]

Capaccio

resto al sud

Bcc Capaccio Paestum presenta “Resto al Sud”

Capaccio Paestum. Venerdì 2 febbraio a partire dalle ore 17:30 si terrà, nella Sala Mucciolo presso la sede centrale della […]

arrestati capaccio

Capaccio, spaccio ed estorsione: 17 arresti

Capaccio Paestum. Nelle prime ore della mattina a Capaccio Paestum, Roma e Scalea i militari della Compagnia di Agropoli, guidati […]

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-edicola-laura

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

ceramiche-ruggiero-banner

banner-Coviello-II-fascia

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada